Il piano vaccinale prosegue con la terza dose. Figliuolo: “C’è per tutti quelli che vorranno”

114

Il Ministero della Salute spiega che il richiamo per “ulteriori gruppi target” o “per la popolazione generale” verrà deciso “sulla base dell’acquisizione di nuove evidenze scientifiche e dell’andamento epidemiologico”.

Raggiunto il traguardo di 42 milioni di vaccinazioni, si parte con la terza dose anche per gli over 80, i sanitari e le Rsa. E’ quanto ha annunciato il generale Francesco Paolo Figliuolo durante la sua visita alla comunità di Sant’Egidio a Roma.

Il commissario per l’emergenza ha assicurato “che ci sono dosi sufficienti per fare un booster, ovvero una terza dose che possa ridare impeto alla copertura vaccinale. Le dosi ci sono per tutti quelli che vogliono. Abbiamo l’organizzazione e la logistica per farlo”.

Anche se il ministero della Salute, dopo aver dato il via libera al richiamo per gli over 80, le Rsa e a seguire gli operatori sanitari ha sottolineato che la terza dose per “ulteriori gruppi target” o “per la popolazione generale” verrà decisa “sulla base dell’acquisizione di nuove evidenze scientifiche e dell’andamento epidemiologico“.

Il generale ha poi speso alcune parole per il personale sanitario. “Quella dei sanitari a rischio – ha detto – è una classificazione accademica. Sono la nostra prima linea e vanno tutti protetti. Andranno messi tutti in ulteriore sicurezza”. Non è mancato nemmeno un appello alle forze dell’ordine che hanno raggiunto un tasso di vaccinazione dell’83%: “A tutti i colleghi delle forze dell’ordine – ha ribadito Figliuolo – chiedo di vaccinarsi perché è importante soprattutto per loro e per chi gli sta intorno”.

(Agi)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui