Fascisti in piazza contro il Green Pass, bottigliata ad un agente: arrestato 52enne di Forza Nuova

75

In piazza a manifestare, nonostante la sorveglianza speciale e il recente Daspo, anche Giuliano Castellino, leader di Forza Nuova.

 

L’ennesima manifestazione flop dei fascisti di Roma contro il Green Pass, sabato scorso, ha raccontato anche momenti di violenza. Minacce, insulti e spintoni contro le forze dell’ordine, sfociati con un lancio di bottiglie. Ad avere la peggio un agente del reparto mobile, ferito e medicato dal personale medico del 118.

Un atto che non è rimasto impunito. La Questura, infatti, oggi ha dato notizia dell’arresto dal manifestante violento, un 52enne romano già noto alle forze dell’ordine poiché militante nella comunità di Avanguardia e appartenente a Forza Nuova. Stando a quanto ricostruito, il manifestante dell’estrema destra aveva partecipato all’iniziativa di piazza della Rotonda di sabato scorso con poche decine di partecipanti.

Giunto in piazza Venezia, all’angolo via del Corso, il 52enne fascista ha provato a forzare lo sbarramento fatto dal personale del Reparto Mobile all’inizio della stessa via. Altri manifestanti, si sono subito avvicinati per fronteggiare lo schieramento.

Durante questa fase il 52enne romano, ha lanciato una bottiglia di vetro contro i poliziotti, colpendo ad un braccio un agente del Reparto Mobile che, successivamente, è dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso. Gli investigatori della Digos della Questura di Roma, che ben conoscevano il lanciatore, hanno subito bloccato ed arrestato l’esponente fascista

(RomaToday)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui