Trevignano: Chiara Morichelli, assessore uscente delle politiche sociali del Comune di Trevignano

185

incontriamo Chiara Morichelli, assessore uscente delle politiche sociali del Comune di Trevignano.

Prima di porre qualche domanda vorrei facesse una sua valutazione in merito alle prossime elezioni amministrative che si svolgeranno il 3 e 4 ottobre

Ritengo sia una vittoria della democrazia il fatto che ci siano due liste contrapposte; un segnale importante per la nostra comunità che sarà adeguatamente rappresentata in Comune.

quale sarà l’esito di queste elezioni? chi vincerà?

non sono in grado di fare una previsione ma non voglio sottovalutare i nostri avversari. Ovviamente spero vinca la nostra lista perché nel corso di questi cinque anni abbiamo lavorato bene in una squadra coesa sotto la guida di un grande sindaco, Claudia Maciucchi, che voglio ringraziare per la grande fiducia che mi ha sempre dimostrato.

in quella squadra lei aveva un ruolo centrale, come assessore dei servizi sociali, quali sono state le sue scelte?

questi cinque anni si possono raccontare, individuando un prima e un dopo pandemia. Fino al lock down abbiamo fatto delle scelte; successivamente il virus ha scelto per noi.  E’ stata una dura esperienza ma la pandemia ci ha insegnato l’elasticità e la duttilità. Quando non ci sono ricette precostituite e non ci sono strade segnate si procede all’impronta. soprattutto, si procede mettendo in rete le competenze per affrontare l’ignoto. è incredibile scoprire che, quando la casa brucia, anche le persone più distanti riescono a darsi una mano. Magari, persino, un abbraccio virtuale.

per quello che ne sappiamo la sua scelta di candidarsi è stata sofferta, cosa l’ha convinta a riprovare?

sono sposata, ho due figlie ed un lavoro impegnativo; ho creduto che fossero quelle le mie priorità. ma, incredibile a dirsi, fare del bene diventa virale, persino più del covid  ed allora ho dato la mia disponibilità; forse, trascurerò la mia famiglia ma darò alle mie ragazze un esempio: gli altri siamo noi.

quindi, nel caso in cui la lista di Claudia Maciucchi vincesse le elezioni amministrative, la ritroveremo nel ruolo di assessore alle politiche sociali?

prima dovremo vincere le elezioni, poi dovrò essere eletta ed infine sarà il sindaco che darà gli incarichi; però non mi dispiacerebbe continuare a seguire tutti i progetti che abbiamo messo in cantiere in questo periodo. Per cui, anche se non mi ritengo un politico ma una “missionaria” in politica, ce la metterò tutta per proseguire su questa strada.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui