Giovanni Zannola: aperti i comitati elettorali, a Ostia e a Prati

113

I comitati elettorali, a Ostia e a Prati, sono ufficialmente aperti e questo significa che la campagna per le amministrative è entrata nel vivo.

Durante l’inaugurazione della sede di Ostia, ho potuto toccare con mano una grande partecipazione popolare, che mi riempie di gioia. Non mancava nessuna delle fantastiche persone con cui sono cresciuto, che hanno condiviso con me l’impegno politico, la passione e la lotta.

Io e Valeria Baglio, con cui condivido questa avventura, siamo una specie strana, dentro un partito governato ancora troppo da logiche di appartenenza o di potere. Non riescono ad identificarci mediaticamente, non capiscono a quale corrente apparteniamo. Questo perché apparteniamo alla corrente più preziosa, quella dei territori. Sono le persone, le storie, rivendicazioni quotidiane a interessarci. A guidare il nostro impegno c’è sempre e solo il desiderio comune di cambiare le cose e costruire una società più giusta, inclusiva, aperta.

Vorrei che i comitati elettorali fossero luoghi di scambio: di materiali, di dubbi, di proposte, di delucidazioni. Siete i benvenuti, ad ogni ora di ogni giorno!

Se avete suggerimenti, consigli e proposte o volete unirvi alle volontarie e ai volontari, potete scrivermi su Whatsapp al numero 3279917631 o tramite email all’indirizzo zannolapdroma@gmail.com oppure potete passare in Viale Vasco de Gama, 60 (X Municipio) o Piazza della Libertà, 10.

Continuiamo a lottare per le persone che ci sono, a nome anche di chi non c’è più

Un impegno concreto per Nuova Ostia

Questa settimana ho avuto l’occasione di portare con me Roberto Gualtieri Nuova Ostia .

La situazione delle cosiddette “case di sabbia” è drammatica, soprattutto da quando c’è la Giunta Raggi. È una situazione che conosco bene e che sto seguendo dai tempi della consiliatura municipale. È una storia di contenziosi e ricorsi, ma soprattutto è una storia di precarietà perenne e di edifici che sono stati costruiti con elementi di scarsa qualità – qualcuno parla di cemento depotenziato, altri di sabbia di mare mischiata ai materiali – e che quindi strutturalmente non sono adatti ad accogliere case dignitose.

Paola Schintu, inquilina di queste case dal 1987, è candidata come consigliera del X municipio e se venisse eletta sarebbe una gran bella notizia per le persone di Ostia e per la politica tutta, perché significherebbe avere qualcuno in grado di rivendicare davvero un diritto fondamentale, quello ad una casa sicura e per sempre.

Con Roberto Gualtieri, candidato sindaco del centrosinistra, abbiamo preso l’impegno, se eletti, di procedere all’acquisizione rent to buy delle case di Nuova Ostia, affinché “case di sabbia” resti solo un modo di chiamarle.

Giovanni Zannola

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui