Olimpiadi di Tokyo 2020, le gare e i risultati del 26 luglio.

134

Dopo i trionfi del nuoto arrivano l’argento di Garozzo nel fioretto e Bacosi nello skeet

Al termine della terza giornata di gare ai Giochi di Tokyo 2020 l’Italia ha conquistato altre quattro medaglie (tre d’argento e una di bronzo) portando a nove il momentaneo bottino.

Uno ‘score’ che la piazza al nono posto nel medagliere dietro il Kosovo che ha conquistato due sole medaglie, ma entrambe del metallo più pregiato. A guidare la classifica dei podi è balzato in testa il Giappone padrone di casa con 8 ori, 2 argenti e 3 bronzi per un totale di 13 medaglie, una in meno degli Usa che hanno totalizzato a momento 7 ori, 3 argenti e 4 bronzi. La Cina, terza con 6 ori, 5 argenti e 7 bronzi, è il Paese che al momento ha conquistato più podi, 18. L’Italia con le sue nove medaglie nel computo complessivo dei podi, si piazzerebbe al quinto posto dietro al team composto dagli atleti russi che gareggiano sotto l’acronimo del Roc (Russian Olympic Committee).

Scherma, per Garozzo una medaglia d’argento difficile da digerire

Un argento amaro, che fa male. Daniele Garozzo, ancora dolorante a una coscia, lo mette al collo e lo guarda appena, non ha alcuna voglia di festeggiare il secondo posto nella prova di fioretto maschile alle Olimpiadi di Tokyo 2020, tanto da “sfuggire” anche alle foto di rito. Eppure, a cinque anni di distanza dall’oro di Rio 2016, aver preso parte alla seconda finale consecutiva è un’impresa riuscita a pochi. Ma questa volta Cheung, schermidore di Hong Kong, vincitore nella finalissima per 15-11 «è stato semplicemente più bravo. Per me – ha detto – la delusione è davvero tanta: questo è un boccone difficile da mandare giù». E così nel fioretto maschile, sovvertendo tutti i pronostici, l’oro è andato a un atleta di Hong Kong, abile nella finalissima a recuperare un primo svantaggio di 4-1 che sembrava aver messo Garozzo sui binari dell’oro. Invece, «lui ha fatto valere – ha ammesso l’azzurro – una maggior prestanza fisica, che gli ha consentito di spingere di più e di comandare sempre. Questa è la scherma del 2021». Con grande sportività, l’italiano ha ammesso che quel fastidio alla coscia non l’ha condizionato. «Certamente mi ha creato qualche preoccupazione di troppo, ma non ho perso la finalissima per questo».

Tennis, Camila Giorgi si è qualificata per gli ottavi
Camila Giorgi si conferma la rivelazione azzurra nel torneo olimpico di tennis: la 29enmne marchigiana ha battuto nettamente 6-3, 6-1 la russa Elena Vesnina (numero 303 del mondo perché rientrata da poco dalla maternità), e si è qualificata per gli ottavi in un’ora e 24 minuti.

Nuoto, Pellegrini quinta in batteria 200 stile libero
Federica Pellegrini ha chiuso al quinto posto la sua batteria dei 200 stile a Tokyo 2020, col tempo di 1’57”33. «Ho nuotato con difficoltà, probabilmente provavo più fatica di quel che realmente avevo: domani devo cambiare registro» ha dichiarato la nuotatrice. Nonostante il 15esimo tempo su 16. «Sarà dura – ha concluso alla Rai -. Tifate per me».

Prima storica medaglia d’oro per le Filippine
Prima medaglia d’oro nella storia dei Giochi Olimpici per le Filippine. Il paese asiatico, presente sin da Parigi 1924, e giunto alla sua 22^ partecipazione (esclusa Mosca 1980 per il boicottaggio), non era mai salito sul gradino più alto del podio, collezionando invece 3 argenti e 7 bronzi, 10 medaglie in tutto. A rompere il ghiaccio è stata Hidilyn Diaz nel sollevamento pesi femminile, categoria 55 kg. La stessa Diaz aveva conquistato l’argento nella stessa specialità a Rio 2016. Negli ultimi 60 anni le Filippine avevano vinto due ori e due bronzi, tutti nel pugilato. Le altre medaglie erano state conquistate prima della seconda guerra mondiale.

Surf, Fioravanti eliminato
Termina agli ottavi di finale la prima esperienza olimpica di Leonardo Fioravanti. Il surfista azzurro ai Giochi di Tokyo 2020 ha perso la sfida con il peruviano Lucca Mesinas che ha ottenuto 10.77 punti contro gli 8.86 del surfista romano.

Pugilato: Testa accede ai quarti di finale 
L’azzurra Irma Testa si è qualificata per i quarti di finale della categoria fino a 57 chilogrammi del pugilato. Oggi la pugile italiana sul ring della Kokugikan Arena di Tokyo ha sconfitto 5 a 0 l’irlandese Michaela Walsh. Il quarto di finale è in programma mercoledì 28 e l’avversaria sarà la canadese Caroline Veyre.

Softball: azzurre sconfitte anche dal Canada
L’Italia del softball chiude il suo torneo olimpico a Tokyo senza vittorie. Nell’ultimo match del girone le azzurre, già eliminate, sono state sconfitte 8-1 dal Canada.

Skeet maschile, Cassandro chiude sesto. E’ fuori dalla gara
Tammaro Cassandro è fuori dalla gara di skeet uomini dopo essere risultato sesto dopo i primi 20 piattelli della finale di Tokyo 2020. Il vice campione del mondo e’ stato il primo a lasciare la gara.

Scherma: Garozzo in semifinale nel fioretto maschile
Daniele Garozzo si qualifica per la semifinale del torneo di fioretto maschile a Tokyo 2020. Il campione olimpico di Rio supera il francese Enzo Lefort per 15-10.

Bacosi argento nello skeet: “Lo dedico a tutti gli italiani”
Oro a Rio, argento a Tokyo. Diana Bacosi arricchisce il medagliere azzurro grazie al secondo posto nella gara skeet di tiro a volo vinta dall’americana Amber English. Terza la cinese Wei Meng

La tiratrice azzurra ha centrato 55 piattelli su 60, uno in meno rispetto alla vincitrice. Per l’Italia si tratta dell’ottava medaglia al terzo giorno di Olimpiade.

«Sono molto emozionata, è una medaglia che voglio dedicare a tutti gli italiani, perché è stato un anno difficilissimo per tutti: la pandemia ci ha messo in ginocchio ma noi, come popolo, siamo stati capaci di rialzarci, nella vita come nello sport». E’ questa la dedica di Diana Bacosi. «Il momento più bello della giornata è stato quando ho capito che una medaglia era sicura. In questo anno ho avuto difficoltà sportive, ma il mio ct Andrea Benelli mi ha tirato fuori dal momento nero e mi ha portato fino a qui, e a questo argento». Umbra di Città della Pieve, il paese dove risiede anche il presidente del Consiglio Mario Draghi, Diana Bacosi si è avvicinata al tiro seguendo l’esempio di papà, che la portava al poligono di tiro. «Le prime volte stavo seduta in un angolo e segnavo i punti, poi un giorno mi ha chiesto di provare. Da allora non ho più smesso. Questa è diventata la mia passione».

– Il medagliere olimpico

– Orari e programma minuto per minuto

Sedici nuovi casi di Covid ai Giochi
Gli organizzatori delle Olimpiadi di Tokyo 2020 hanno segnalato 16 nuovi casi di Covid-19 legati ai Giochi. Il comitato organizzatore ha dichiarato nel suo aggiornamento che tre atleti erano tra quelli risultati positivi. Gli organizzatori non hanno dichiarato quali atleti sono stati colpiti, ma hanno affermato che non erano residenti in Giappone. Gli ultimi numeri portano il totale dei test Covid-19 positivi legati alle Olimpiadi dal 1 luglio a 148

Fra questi il tennista olandese Jean-Julien Rojer che è stato eliminato dal torneo di doppio insieme al compagno Wesley Koolhof. Rojer è stato messo in isolamento. La coppia, testa di serie numero otto del tabellone, doveva giocare contro i neozelandesi Marcus Daniell e Michael Venus che avanzano così ai quarti di finale.

Tifone in arrivo, i Giochi si preparano a posticipi
Il tifone Nepartak si sta avvicinando con velocità verso Tokyo dove si stanno svolgendo le Olimpiadi. L’arrivo delle prime forti piogge nella capitale nipponica e’ previsto nella tarda serata di oggi mentre il picco della tempesta tropicale è atteso nella giornata di domani. Ovviamente si tratta di previsioni anche perche’ l’occhio del ciclone attualmente è ancora sull’Oceano Pacifico. Questa mattina a Tokyo come sempre c’e’ un elevato tasso di umidità e il cielo è coperto. Come apprende l’AGI a Tokyo la popolazione non sembra essere particolarmente preoccupata dall’arrivo del tifone, la vita quotidiana scorre normalmente anche se fortemente segnata dallo stato di emergenza dovuto alla pandemia di coronavirus. L’organizzazione dei Giochi sta cercando di modificare il calendario di alcuni sport quali canottaggio e tiro con l’arco ma si teme non saranno gli unici. Resterà poi da organizzare l’aspetto logistico a seguito di eventuali danni agli impianti all’aperto che potrebbero provocare i venti di burrasca previsti tra i 72 e i 108 chilometri orari.

L’Italia del volley maschile sconfitta dalla Polonia
Alle Olimpiadi di Tokyo 2020 è arrivata la prima sconfitta per l’Italia nel torneo di pallavolo maschile: nella seconda giornata il sestetto allenato da Gianlorenzo Blengini ha perso contro la Polonia per tre set a zero (25-20, 26-25, 25-20). Nel prossimo turno, mercoledì 28 luglio, alle ore 19.40 giapponesi (le 12.40 italiane) gli azzurri – che all’esordio avevano vinto con il Canada per 3-2 – affronteranno i padroni di casa del Giappone.

Scherma: Garozzo ai quarti fioretto, fuori Foconi e Cassarà. Nella sciabola fuori tutte le italiane
Daniele Garozzo (medaglia d’oro a Rio 2016) è l’unico italiano ai quarti di finale della prova di fioretto maschile alle Olimpiadi di Tokyo 2020. Negli ottavi sono stati eliminati a sorpresa Alessio Foconi, numero 2 del seeding, superato 15-3 da Cheung (Hong Kong) e Andrea Cassarà, sconfitto 15-13 dall’egiziano Hamza. Nel suo ottavo di finale Garozzo, invece, ha battuto il giapponese Matsuyama 15-14. Tutte già eliminate le azzurre in gara nella prova di sciabola. L’unica rimasta in corsa agli ottavi di finale, Irene Vecchi, ha perso con la russa Velikaya per 15-12.

Basket 3×3: azzurre sconfitte dal Giappone
Azzurre sconfitte dal Giappone padrone di casa 22-10 nel basket 3×3 ai Giochi di Tokyo. La squadra femminile, che più tardi affronterà gli Stati Uniti, ha visto Consolini realizzare 4 punti, 3 di D’Alie, 2 di Filippi e 1 di Rulli. La migliore delle giapponesi è Mawuli top scorer con 8 punti.

Tiro a volo: Cassandro in finale nello Skeet uomini
L’azzurro Tammaro Cassandro, vicecampione del mondo in carica, si è qualificato per la finale dello Skeet uomini di Tokyo 2020 con il miglior punteggio delle qualificazioni, 124/125. Alla pari con il tiratore di Capua c’è il francese Eric Delaunay, mentre il finlandese Eetu Kallioinen è terzo con 123. Eliminato il campione olimpico di Rio, l’azzurro Gabriele Rossetti, che con 121 è rimasto fuori per un piattello dallo spareggio che stanno disputando altri sei specialisti per definire gli ultimi tre finalisti. La finale dello Skeet uomini di Tokyo 2020 è in programma alle 15.50 ora locale, le 8.50 in Italia. Anche gli uomini, come le donne, in finale ripartiranno da zero, senza tener conto del punteggio delle qualificazioni.

Tennis, Fognini e Giorgi agli ottavi
Fabio Fognini si è qualificato per gli ottavi di finale del torneo olimpico di tennis battendo il bielorusso Egor Gerasimov 6-4, 7-6. Anche Camila Giorgi approda agli ottav e si è imposta 6-3, 6-1 sulla russa Elena Vesnina.

Esce di scena l’azzurro Lorenzo Sonego nel torneo di tennis maschile di Tokyo 2020. Il piemontese è stato battuto al secondo turno 6-4, 3-6, 6-4 dal georgiano Nikoloz Basilashvili.

Tiro a volo: Bacosi in finale, Cainero fuori da zona medaglie
Diana Bacosi si è qualificata con il secondo punteggio per la finale olimpica dello skeet del tiro a volo con 123 punti alle spalle della fuoriclasse cinese Meng Wei con 124, nuovo record olimpico nelle qualificazioni. Alla terza partecipazione olimpica, all’età di 43 anni, l’azzurra Chiara Cainero fallisce quella che sarebbe stata la terza finale. Per la campionessa olimpica di Pechino 2008 e argento a Rio 2016 un ventesimo posto lontano dalle migliori. «A volte riusciamo a fare tutto alla perfezione, a volte abbiamo qualche problema, nel nostro sport la fortuna influisce al 10%. A volte si vince, a volte si perde, bisogna accettarlo – dice Chiara Cainero che prende l’esclusione dalle sei finaliste con filosofia – ho tirato male ieri (domenica, primo giorno di qualificazione, ndr). Il primo turno è stato molto duro per me. Ho commesso due errori e quindi è stato molto difficile per me restare nelle zone di alta classifica».

Taekwondo, Alessio eliminato ai quarti
L’azzurro Simone Alessio finisce ko ai quarti di finale del torneo di taekwondo -80kg ai Giochi Olimpici di Tokyo. L’azzurro è stato battuto dall’egiziano Eissa Seif per 6-5.

Argento storico e bronzo d’orgoglio dal nuoto
L’alba italiana si colora di argento e bronzo: la prima è quella di Nicolò Martinenghi terzo con il tempo di 58”33 nella finale dei 100 metri rana. Storica e inaspettata la medaglia d’argento nella staffetta 4×100 stile libero maschile in 3.10.11. Il quartetto azzurro (Alessandro Miressi, Thomas Ceccon, Lorenzo Zazzeri e Manuel Frigo) ha chiuso alle spalle degli Stati Uniti in 3.08.97. Bronzo all’Australia in 3.10.22. Il quartetto azzurro scende ancora sotto il record italiano (19 centesimi) già stabilito in batteria e chiude in 3’10″11.

(La Stampa)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui