Letta: “Ci saranno due campi, noi progressisti e europeisti e Salvini e Meloni con Orban”

85

Il segretario del Pd all’Assemblea di Radicalità per ricostruire: “La firma di Meloni e Salvini al documento di Orban dei 16 partiti sovranisti ha definitivamente cancellato qualunque dubbio”

 

L’ha detto ed è vero. C’è una destra che è sempre più illiberale e autoritaria e che vuol riportare l’Italia e l’Europa nelle tenebre oscurantiste.

Il segretario del Pd lo sa bene: “La firma di Meloni e Salvini al documento di Orban dei 16 partiti sovranisti ha definitivamente cancellato qualunque dubbio. Il confronto politico alle elezioni del 2023 sarà o da una parte o dall’altra”.

Lo ha detto Enrico Letta nel suo intervento all’Assemblea di Radicalità per ricostruire.

“Sarà di nuovo il ritorno a due campi in cui il nostro, quello delle forze progressiste, dovrà inventare nuove parole e punti di riferimento a partire dai valori antichi in una logica europeista”, ha spiegato il segretario del Pd.

(Globalist)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui