Alle Olimpiadi di Tokyo debuttano 5 nuovi sport

128

Skateboard, surf, arrampicata sportiva e karate:

sono queste le quattro nuove discipline che debuttano alle Olimpiadi con i Giochi di Tokyo 2020 che hanno preso il via oggi, aggiungendosi al ritorno di baseball e softball, assenti nelle ultime due edizioni.

Dopo l’aggiunta del rugby a sette e del golf nel 2016, della boxe femminile e del doppio misto di tennis nel 2012 e della BMX e del nuoto di fondo nel 2008, anche il  programma delle Olimpiadi di quest’anno sarà ricco di novità, con 34 nuovi eventi totali.

SKATEBOARD

Alle Olimpiadi lo skateboard includerà le specialità park e street, sia per gli uomini che per le donne. Lo street skateboarding si svolge su un percorso rettilineo con scale, cordoli e pareti, mentre nel park gli atleti gareggiano su un percorso con curve e tornanti.

In entrambe le specialità gli atleti si devono esibire individualmente in tre corse cronometrate, tentando di ottenere il miglior punteggio deciso dalla giuria in base all’abilità mostrata con la tavola. Le gare, che saranno tutte accompagnate da musica, sono previste il 24 e 25 luglio per lo street e dal 4 e 5 agosto per il park, presso l’Ariake Urban Sports Park.

In questa disciplina, l’Italia è presente nel park con Ivan Federico e Alessandro Mazzara (rispettivamente 16esimo e 20esimo nel ranking mondiale) e nello street con Asia Lanzi (26esima).

SURF

Le gare di surf si disputeranno dal 25 al 28 luglio sulla spiaggia di Tsurigasaki, a circa 65 chilometri da Tokyo, dove 40 atleti  di 17 diverse nazionalità si contenderanno un titolo maschile e uno femminile.

Le esibizioni saranno valutate da cinque giudici che assegneranno un voto da uno a 10. Solo i primi due punteggi saranno poi considerati ai fini della gara, che prevede batterie da quattro e cinque atleti nelle fasi iniziali e una fase ad eliminazione diretta dal terzo round. L’Italia sarà presente nella disciplina con il solo Lorenzo Fioravanti, al 17esimo posto del ranking mondiale.

ARRAMPICATA SPORTIVA

Nell’arrampicata sportiva gli atleti dovranno impegnarsi nelle tre specialità del lead, boulder, speed in una sorta di “triathlon”, per contendersi un titolo maschile e uno femminile.

Nello speed vince il primo dei due partecipanti che arriva in cima a una parete di 15 metri. Nel lead due atleti tentano di raggiungere l’altezza massima su una parete di 15 metri nell’arco di sei minuti, mentre nel boulder hanno quattro minuti di tempo per completare un numero predeterminato di percorsi nel minor numero di tentativi, lungo un’altezza di 4,5 metri. Al termine delle tre prove i punteggi ottenuti vengono moltiplicati e i primi otto classificati passano alla finale, dove si ripete la competizione. Le gare si svolgeranno dal 3 al 6 agosto 2021 presso l’Aomi Urban Sports Park. Gli atleti italiani presenti saranno tre: Ludovico Fossali, Michael Piccolruaz e Laura Rogora.

KARATE

L’arte marziale nata in Giappone fa il suo debutto alle Olimpiadi proprio a Tokyo, con le due specialità del kata e del kumite. Il primo, che significa “forma” o “modello”, viene eseguito da un karateka solo che affronta un avversario immaginario con una serie di movimenti scelti da una lista di 102 riconosciuti dalla Federazione mondiale di Karate, valutato da un punteggio assegnato dai giudici.

Il kumite invece vede due atleti affrontarsi sul tatami in un combattimento lungo tre minuti. Vince il primo che arriva ad accumulare otto punti più del suo avversario o il punteggio maggiore allo scadere del tempo, con un punteggio da uno a tre assegnato per ogni colpo andato a segno. Le gare si terranno dal 5 al 7 agosto al Nippon Budokan.

Nel karate si assegneranno complessivamente otto titoli, di cui sei nel kumite (tre per sesso) e due nel kata (uno maschile e uno femminile). Qui l’Italia partecipa con cinque atleti: Viviana Bottaro, Silvia Semeraro, Mattia Busato, Angelo Crescenzo e Luigi Busà.

BASEBALL E SOFTBALL

Il baseball e il softball fanno il loro ritorno alle Olimpiadi a Tokyo 2020 dopo essere apparsi per l’ultima volta a Pechino 2008. I due sport, che non torneranno a Parigi 2024, sono riservati rispettivamente agli uomini e alle donne. Per il resto sono quasi identici, con la differenza principale rappresentata dalla tecnica di lancio della palla e dalle misure del campo e delle attrezzature usate. Sono favoriti gli Stati Uniti mentre la nazionale italiana di softball arriva da campione d’Europa in carica.

(TPI)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui