Coronavirus: la truffa della normativa anti-Covid

102

Ad avvisare la cittadinanza l’amministrazione comunale di Colleferro a seguito del recapito di diversi avvisi nelle cassette postali dei residenti

Dalla pandemia alla truffa. Il Coronavirus continua a preoccupare, non soltanto per l’incremento dei casi su Roma e nel Lazio, ma anche per una possibile truffa che ai tempi della società 2.0 viaggia ancora a mano, con un avviso recapitato direttamente nelle cassette postali di ignare possibili vittime del raggiro. A lanciare l’allarme il Comune di Colleferro, Comune della provincia sud della Capitale, dove negli ultimi giorni sono stati recapitati decine di avvisi che hanno allertato la popolazione e l’amministrazione colleferrina.

Niente di vero, nulla a cui credere, ma una truffa vera e propria. Come scrive il Comune di Colleferro: “L’amministrazione comunale è venuta a conoscenza che nelle cassette postali di alcune abitazioni, sono stati inseriti volantini cartacei con messaggi simili a quello allegato (foto nell’articolo ndr). Gli stessi oltre ad avere contenuto vago e senza alcuna utilità concreta, oltre quanto già in conoscenza della popolazione, riportano numeri telefonici che con buona probabilità sono finalizzati a scaricare soldi, rapidamente, dalle schede dei malcapitati che dovessero tentare di effettuare chiamate. Si invitano pertanto i cittadini a non tener conto del contenuto dei predetti volantini e di reperire le informazioni circa l’emergenza da COVID 19, solo tramite canali e messaggi istituzionali“.

8-1

Numero telefonico che RomaToday ha contattato ed al quale ha risposto una signora molto preoccupata: “Anche lei mi chiama per l’avviso? – la prima risposta della donna al cellulare -. Ho già sporto denuncia ai carabinieri”. Con la signora che poi spiega: “Nelle ultime settimane mi sono arrivate diverse telefonate, alcune per questa lettera sul Covid, addirittura un altro uomo ha chiamato dicendomi che aveva ricevuto una multa con una mora da pagare di 4mila euro con il mio numero scritto nella raccomandata. Sono molto preoccupata, oltre ad essere costretta a cambiare numero. Ma debbo aspettare perchè sto aspettando un messaggio per la seconda dose del vaccino“.

Una possibile truffa riportata in una lettera nella quale si legge testualmente: “La informiamo che in merito alla normativa Anti Covid, nei prossimi giorni procederemo ad una accurata ispezione presso la sua abitazione e la sua zona per verificare alcune gravi irregolarità commesse in merito alla legge anti-Covid. Non sono state adottate tutte le richieste precauzioni e non si è rispettato il protocollo. Di seguito troverà tutta la normativa in materia Anti Covid, precisamente quella relativa all’aspetto comportamentale individuale in caso di estesa diffusione del virus. Siamo a sua disposizione. La ringraziamo e Le porgiamo i nostri più cordiali saluti. Per qualsiasi tipo di chiarimento può anche contattarci al nostro numero sotto stante“.

Un numero esistente, con l’intestataria dello stesso che oltre a ricevere telefonate da diversi giorni, risulta essere lei stessa vittima dei truffatori.

(RomaToday)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui