Negli Usa l’83% dei casi Covid è per variante Delta

43

Tra i nuovi positivi anche un funzionario della Casa Bianca e un assistente della speaker della Camera, Nancy Pelosi 

La variante Delta rappresenta ora l’83% dei casi di coronavirus negli Stati Uniti.

Lo ha detto il direttore dei Centers for Disease Control and Prevention (Cdc), Rochelle Walensky.

“Questo è un aumento drammatico da circa il 50% la settimana del 3 luglio”, ha dichiarato durante un’audizione al Senato. “I morti per Covid sono aumentati di circa il 48% nell’ultima settimana, con in media 239 decessi al giorno“. “Ogni morte è tragica – ha osservato Walensky – ma è ancora più straziante visto che la maggioranza di queste morti potrebbero essere evitate con un semplice vaccino, sicuro e disponibile”.

Anche un funzionario della Casa Bianca vaccinato è risultato positivo al coronavirus ed è ora in isolamento. Lo ha confermato la portavoce di Joe Biden, Jen Psaki. Il contagiato non è stato a contatto con il presidente di recente e i suoi sintomi sono lievi.

Positivo anche un assistente della Speaker della Camera, Nancy Pelosi, è risultato positivo al Covid. Era vaccinato, per questo i sintomi del contagio risultano “moderati”. Non c’è stato bisogno di ricovero. Non ha avuto contatti con Pelosi. E’ risultato positivo al test giorni dopo aver incontrato i rappresentanti democratici del Texas, in “esilio” a Washington per protesta contro le restrizioni al diritto di voto che il parlamento di Austin si appresta a approvare. Anche un membro dello staff della Casa Bianca è stato contagiato, era vaccinato e sta bene.

(Agi)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui