Jeff Bezos compie la sua impresa di 10minuti: Blue Origin è atterrato dopo il volo nello spazio

41

Il miliardario fondatore di Amazon ha portato a termine il primo volo suborbitale con equipaggio: i passeggeri hanno potuto sperimentare l’assenza di gravità.

 

Un’impresa che potremmo definire storica, con un grande lavoro permesso dall’enorme disponibilità economica del suo principale promotore.

Jeff Bezos lo ha definito “il miglior giorno in assoluto”.

La storia lo ricorderà come quello in cui il fondatore di Amazon ha portato a termine il primo volo suborbitale con equipaggio della compagnia Blue Origin.

Un atterraggio perfetto al culmine di una missione durata circa 10 minuti, durante la quale i passeggeri hanno potuto sperimentare l’assenza di gravità.

Il pollice alzato del miliardario statunitense è stato il primo saluto visibile dalla capsula del New Shepard.

Una volta indossato il suo cappello da texano, è stato il patron di Blue Origin a uscire per primo dal portello per stappare una bottiglia di champagne.

Il razzo è decollato dal deserto del Texas con l’obiettivo di superare la linea di confine dell’atmosfera terrestre.

Dopo il proprietario della Virgin Galactic Richard Branson, è il turno di Jeff Bezos di raggiungere lo spazio. Nell’anniversario della conquista della Luna da parte di Apollo 11, il fondatore di Amazon è andato in orbita a bordo del razzo New Shepard, sviluppato dalla sua start up Blue Origin.

A bordo, oltre a Bezos, suo fratello Mark, l’aviatrice 82enne Wally Funk e il 18enne Olivier Daemen, rispettivamente il più anziano e il più giovane astronauta della storia dei voli spaziali.

(Globalist)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui