Uccide la moglie e registra tutto con il cellulare: femminicidio in diretta a Somma Vesuviana

148

L’assassino ha confessato: “Ero geloso”. Gravemente ferito quello che riteneva fosse l’amante della moglie

Ha ucciso la moglie, accoltellandola, per gelosia e ha ferito gravemente quello che credeva fosse l’amante.

E, mentre metteva in atto un gesto che gli inquirenti ritengono fosse premeditato, registra gli audio con il cellulare.

Il femminicidio è avvenuto a Somma Vesuviana. L’assassino, Francesco Nunziata, un 70enne, si è costituito alcune ore dopo l’accaduto ai carabinieri di Ottaviano, dove ha raccontato di aver agito per gelosia in quanto convinto di una relazione extraconiugale della moglie. E’ accusato di omicidio, tentativo di omicidio e porto abusivo di arma.

(Huffpost)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui