A Rudy Giuliani vietato di esercitare la professione da avvocato a Washington

50

L’ordine degli avvocati di New York lo ha sospeso per le sue dichiarazioni “false e fuorvianti” a difesa di Trump e in contestazione delle elezioni del 2020

Il 24 giugno un tribunale di New York ha sospeso Rudy Giuliani dall’ordine degli avvocati di New York per le sue dichiarazioni “false e fuorvianti” a difesa di Trump e in contestazione delle elezioni del 2020.
Giuliani, ex sindaco di New York e avvocato personale dell’ex presidente Donald Trump è stato qquindi sospeso dall’esercizio della professione forense anche Washington, dopo che New York aveva intrapreso una simile decisione a causa dei tentativi di Giuliani di ribaltare i risultati delle elezioni del 2020.
Il divieto per Giuliani resterà in vigore almeno fino a quando New York non risolverà il suo caso.
Giuliani non ha commentato la sua sospensione, ma ha ritwittato vari post che ne parlavano aggiungendo un hastag che parla di persecuzione politica nei suoi confronti.
I giudici hanno aggiunto che la condotta di Giuliani “minaccia l’interesse pubblico”, giustificando quindi una sospensione provvisoria dall’esercizio della professione forense, azione che viene intrapresa solo in caso di esame di grave cattiva condotta.

 

(Globalist)

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui