Alpinista cade e resta ferito, lo salva il compagno di cordata: le loro grida sentite da escursionisti di passaggio E scatta il soccorso

56

Prato Carnico – L’allarme è scattato poco dopo le 11 quando un gruppo di escursionisti che scendevano dalla Forca dell’Alpino, nelle Dopomiti Pesarine, è sceso al Rifugio De Gasperi avvisando il gestore di aver sentito delle grida di aiuto in prossimità della forca senza capire esattamente la provenienza delle stesse. Il gestore è salito a sua volta a verificare, sentendo le stesse grida.
Attivata dalla Sores la stazione del Soccorso Alpino di Forni Avoltri e la Guardia di Finanza oltre all’elicottero della Protezione Civile che ha caricato due soccorritori del Soccorso Alpino per una perlustrazione aerea attorno alla Forca dell’Alpino. Dopo alcune rotazioni i soccorritori hanno individuato due alpinisti alla base di una parete del Creton di Culzei, a 2100 metri di quota per la precisione alla base della via Zanardi Landi. I due soccorritori sono stati sbarcati in hovering su una sella poco distante e hanno attraversato in arrampicata un tratto su roccette per raggiungere la cordata di alpinisti. Uno dei due era ferito, un uomo residente a Udine. Proprio al primo tiro di corda una roccia gli si è staccata facendolo precipitare per almeno 6-7metri di volo.

Il compagno lo ha recuperato e insieme si sono trascinati in un terrazzino più comodo ad attendere i soccorsi. Nel frattempo è stato richiesto l’intervento dell’elisoccorso regionale che è arrivato dopo una ventina di minuti sbarcando con il verricello il tecnico di elisoccorso e il medico. L’alpinista ferito, politraumatizzato, è stato stabilizzato e collocato nel materassino a depressione e imbarcato con una prima verricellata di più di 50 metri. Con una seconda verricellata è stato recuperato il compagno di cordata illeso. Infine l’elicottero della Protezione civile ha imbarcato i due tecnici del Soccorso Alpino. L’intervento si è concluso poco prima delle 15.

(Il Gazzettino)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui