Bracciano: sempre più costoso e impopolare il lungolago Argenti.

611

L’improvviso rincaro delle tariffe del “Parcheggio del Lago” ha animato ieri le discussioni tra i bagnanti sul lungolago Argenti, che si sono visti chiedere 5,00 euro per sostare l’intera giornata e 3,00 per mezza giornata.

Il parcheggio in questione era stato messo a disposizione dei bagnanti dal 1Luglio dello scorso anno, ma con condizioni differenti: i residenti dotati di talloncino potevano usufruire di una tariffa ridotta, l’Amministrazione Comunale aveva provveduto a far ripulire adeguatamente l’area adibita a parcheggio e, inoltre, nel centro della città e in prossimità del lago erano stata affissa un’apposita cartellonistica di segnalazione con le tariffe. Veniamo a ieri 20 giugno, i residenti scendono al lago, anche solo per poche ore, vanno a parcheggiare e la cifra che viene chiesta loro per mettere l’automobile nell’apposito parcheggio è di 5,00 euro; nessun avviso stabilisce da che ora parta la mezza giornata. Il rincaro è stato stabilito con una delibera di Giunta dello scorso 15 giugno e fissa l’avvio delle nuove tariffe a partire dal prossimo 3 luglio, che invece già da ieri sono state richieste ai turisti. Ora sommiamo la spesa del parcheggio a quella dell’ingresso ai lidi, che hanno assorbito ogni metro di spiaggia libera, trascorrere anche solo qualche ora sul lungolago diventa dispendioso e proibitivo. Questo il commento che abbiamo ricevuto da alcuni bagnanti residenti a Bracciano: “in questo modo la gente viene scoraggiata a scendere a lago, con ripercussioni negative sui bar, i ristoranti e gli stabilimenti. Non è certo questo il modo di incentivare il turismo. Diventa una spesa esorbitante a fine mese, il Comune dovrebbe prevedere almeno a degli abbonamenti o delle riduzioni per i residenti”. Gli unici parcheggi liberi sono situati in fondo alla strada, quelli sulle strisce blu sono esigui rispetto all’utenza. Una giornata sul lungolago dovrebbe essere qualcosa alla portata di tutti, soprattutto in tempi di crisi, invece queste nuove tariffe scoraggiano chiunque ad andare al lago  rendono il Lungolago un posto elitario alla pari di Portofino.

Cinzia Orlandi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui