Bambino di 10 anni si tuffa nel fiume, salva la sorellina e muore

82

Un bambino di 10 anni, Ricky Lee Sneve, è morto per aver cercato di salvare la sorellina caduta in un fiume. La famiglia del piccolo era in vacanza nel South Dakota, Usa, sulla Big Sioux River a Hudson.

Nicole Yeffers, la madre di Ricky, ha raccontato che alcuni dei fratelli di Ricky erano scivolati nel fiume, e mentre il papà si era tuffato per recuperarne un paio, Ricky si è tuffato per salvare la sorellina Chevelle.

Le ricerche

Verso le 19 di sabato l’ufficio dello sceriffo della contea di Lincoln ha annunciato sui social che si stava svolgendo un’ampia operazione di salvataggio su larga scala vicino a Hudson. Molti i soccorritori che hanno affiancato gli agenti della polizia locale nella ricerca di Ricky, dato per scomparso. Alle 22:30, la centrale di polizia ha scritto su Facebook che una squadra di sommozzatori ha recuperato il corpo del bambino.

Cosa è successo?

Stando alle prime ricostruzioni, Ricky si sarebbe tuffato per salvare la sorella minore Chevelle, riuscendo a spingere la bambina a riva. Ma lui, Ricky, non ce l’ha fatta.

Il padre del ragazzo, Chad Sneve ha detto che suo figlio «era generoso, gentile e speciale».

(Il Mattino)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui