Premiati i vincitori della IX edizione del concorso nazionale 

65

Si è svolta oggi, 9 Giugno, da remoto la cerimonia di premiazione del concorso nazionale “I futuri geometri progettano l’accessibilità”, promosso da FIABA Onlus e dal Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, con il patrocinio del Ministero della Cultura, del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, della Cassa Geometri, dell’UNI – Ente Italiano di Normazione e con il sostegno di GEOWEB SpA e KONE Partner tecnico Vittorio Martini 1866.

Il concorso, rivolto agli studenti e alle studentesse degli istituti tecnici, settore Tecnologico, indirizzo Costruzione Ambiente e Territorio, prevedeva la progettazione di un’area della città curandone in particolare gli interventi di abbattimento delle barriere architettoniche o di riqualificazione urbana. La progettazione dei lavori doveva rispettare tutte le normative vigenti. Una Commissione composta da esperti e rappresentanti dei soggetti promotori ha selezionato i vincitori tra le decine di elaborati pervenuti.

 Nel suo intervento inaspettatamente in diretta (una gradevole sorpresa per tutti) il Ministro per le disabilità Erika Stefani ha dichiarato “Grazie al presidente Trieste ed a tutti voi per quello che fate e soprattutto per quello che farete. Sono profondamente convinta che la libera professione e l’attività degli stessi geometri sia fondamentale, perché il libero professionista è spesso il primo intermediario fra il cittadino e la pubblica amministrazione. Sul tema dell’abbattimento delle barriere architettoniche c’è veramente ancora tanto lavoro da fare e chi se non i giovani che si approcciano alla professione può essere testimonial di un nuovo percorso, di una nuova epoca che veramente veda l’abbattimento di tutte le barriere, non solo quelle architettoniche?”

“Gli studenti e studentesse degli istituti CAT sono i futuri professionisti che plasmeranno l’ambiente costruito e grazie a FIABA e al Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati hanno potuto non solo confrontarsi con la realtà del mestiere ma soprattutto lavorare sul tema dell’accessibilità progettando in prima persona l’abbattimento delle barriere architettoniche. Ancora più meritorio è il fatto che gli elaborati progettuali saranno messi a disposizione delle amministrazioni locali, che potranno migliorare la fruibilità del loro territorio e mostrando ai ragazzi quanto il loro lavoro possa impattare in modo positivo sulla vita di tutti” è un estratto del messaggio inviato dal Ministro per le Politiche Giovanili On. Fabiana Dadone

“Selezionare i vincitori non è stata una scelta facile – ha commentato il presidente di FIABA onlus Giuseppe Trieste – perché tutti gli elaborati erano degni di attenzione e molte e notevoli sono state le soluzioni individuate e proposte, a dimostrazione e conferma che il tema dell’abbattimento delle barriere architettoniche sta entrando sempre più tra le tematiche che i giovani vogliono davvero affrontare e risolvere per il 100% della popolazione”.

“La svolta significativa che sarà intrapresa dalla nostra economia e dalle nuove forme di socialità è affidata alla visione dei giovani – ha affermato Maurizio Savoncelli, presidente CNGeGL – Con loro, fra i pilastri del piano di rilancio e della transizione ecologica del nostro Paese, ci saranno anche i futuri geometri, che emergeranno nell’accessibilità e nella riqualificazione delle città, si occuperanno della sostenibilità dell’ambiente e del territorio, delineando lo scenario di domani. Un passaggio che potranno svolgere solo figure professionali emergenti, come questa figura tecnica, coniugando competenze trasversali e visione di sistema in ottica green”.

 “Siamo rimasti davvero colpiti – ha dichiarato Giorgio Fermanelli, Accessibility Manager di KONE – dalla quantità e dalla qualità dei progetti realizzati nonostante le difficoltà causate dalla pandemia. Siamo molto fiduciosi per il futuro e non vediamo l’ora di poter celebrare la prossima edizione tutti insieme. Ringraziamo ancora una volta FIABA per l’impegno che mette nel coinvolgere giovani studenti, per rendere il mondo un posto più inclusivo, privo di barriere architettoniche e culturali.

Marco Nardini, presidente di GEOWEB S.p.A., nell’ambito dei servizi ad alto valore tecnologico offerti da GEOWEB, ha annunciato che “per la X edizione del concorso ‘I futuri geometri progettano l’accessibilità’, grazie ai positivi risultati raggiunti con la sperimentazione di quest’anno condotta con l’IISS F. Petruccelli G. Parisi di Moliterno, la Società metterà a disposizione il portale GeoSDH per tutti gli Istituti che, nel 2022, parteciperanno all’iniziativa e vorranno avvalersi dell’ausilio delle nuove tecnologie per sviluppare il loro progetto di abbattimento delle barriere architettoniche.”

Lorenza e Riccardo Rabuffo, nuovi titolari della Vittorio Martini 1886 hanno espresso il loro entusiasmo per essere parte del progetto e dichiarato di voler continuare a sostenere “un’iniziativa che parla e coinvolge i giovani, con nuove visioni e con innovazione. Il tema dell’accessibilità è strettamente legato a quello dell’eguaglianza ed entrambi sono temi a noi cari”.

Alla cerimonia di premiazione sono inoltre intervenuti Lucia Borgonzoni, Sottosegretario al Ministero della Cultura, Rossano SassoSottosegretario Ministero dell’Istruzione, Carmelo Garofalo, Consigliere Cassa Geometri e presidente collegio Geometri di Palermo ed Elena Mocchio, Responsabile Divisione Innovazione UNI.

Sono risultati vincitori dell’edizione 2020 – 2021:

 

categoria EDIFICI PUBBLICI E SCOLASTICI

  1. I.I.S. Scientifico e Tecnico di Orvieto – sez Tecnico Economico e Tecnologico “L. Maitani”con il progetto di riqualificazione e verifica dell’accessibilità nell’area ex ITG di Orvieto;
  2. ITET “Bramante-Genga” di Pesarocon il progetto di riqualificazione dei spazi esterni al loro istituto;

ex-aequo

  1. IIS “Sella-Aalto” di Torinocon il progetto La scuola si apre e diventa accessibile per la riqualificazione del cortile del loro istituto;
  2. I.I.S. “ATESTINO” di Estecon il progetto Abbattiamo le distanze per l’accessibilità dell’edificio sede dell’istituto;

 

 – categoria SPAZI URBANI

  1. IIS “Bianchi-Virginio” di Cuneocon il progetto Fioritura Urbana – Il giardino della Memoria con la riqualificazione di Piazza ex Mercato delle Uve di Cuneo;
  2. IIS “8 Marzo – K. Lorenz” di Miranocon il progetto per l’accessibilità di Parco Rabin di Mirano
  3. IIS “B. Radice” di Brontecon il progetto Un salto nel tempo senza barriere per l’intervento su Piazza Cappuccini a Bronte, piazza prospiciente l’omonimo convento dei padri cappuccini;

 

 – categoria STRUTTURE PER IL TEMPO LIBERO

  1. ITS “IN MEMORIA DEI MORTI PER LA PATRIA” di Chiavaricon il progetto NaturalMente per la realizzazione di una struttura ricettiva con albergo, ristorante e camping;
  2. IIS “M. Bianchi” di Monzacon un intervento di opere pubbliche per edificio polifunzionale, campi sportivi e parco giochi;

ex-aequo

  1. ITS “G.G. MARINONI” di Udinecon il progetto Percorsi Futur(abili) per il complesso sportivo, situato in Via Fornasate, vicino alla zona industriale di Polvaries;
  2. 3. ITCS “Erasmo da Rotterdam” di Bollatecon il progetto Complesso sportivo 2021 per la realizzazione di una struttura sportiva a Senago;

 

Il PREMIO SPECIALE KONE viene conferito quest’anno agli studenti dell’ITCG “g. Antinori” di Camerino con il progetto Ricostruiamo il futuro dell’accessibilità con la riqualificazione del parco della Rocca Borgesca di Camerino.

L’elenco completo delle scuole che hanno partecipato al concorso è disponibile sul sito di FIABA Onlus.

L’intera cerimonia si può rivedere sul canale YouTube di FIABA onlus al link        https://www.youtube.com/watch?v=zcjA7g69Rb0

 

Ufficio stampa FIABA onlus                                    Ufficio stampa CNGeGL
Paola Scarsi                                                             Anna Rita Gervasini
347 3802307                                                           335 216363
paolascarsi.ufficiostampa@gmail.com                   a.gervasini@moltiplica.net

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui