Fassina contro Raggi: la Sindaca ritiri la gara per il servizio scolastico a Roma.

65

“Oltre al danno, la beffa finale da parte della Giunta Raggi per i servizi di trasporto degli alunni, di assistenza e di pulizia nelle scuole e per oltre le 3.000 lavoratrici e lavoratori di Roma Multiservizi.

Nelle promesse elettorali di 5 anni fa, dovevano essere internalizzati. Oggi, invece, dopo 5 anni e fallimentari tentativi di gara a doppio oggetto, nella piu’ totale improvvisazione, appare un avviso di manifestazione di interesse per l’affidamento, con procedura negoziata d’urgenza, del servizio scolastico integrato per 66 milioni di euro”. Lo dichiara in una nota Stefano Fassina consigliere di Sinistra per Roma candidato alle primarie del centrosinistra. “L’improvvisata gara, i relativi passaggi di personale e l’organizzazione si dovrebbero miracolosamente concludere entro fine Agosto. E’ inaccettabile. Cosi’, si mettono a rischio i servizi essenziali, dai nidi alla scuola secondaria, e si aggrava lo sfruttamento di lavoratrici e lavoratori che dovranno subire un ulteriore peggioramento delle condizioni di lavoro e delle loro retribuzioni”.

“La Giunta Raggi, oramai scaduta e senza piu’ maggioranza in Assemblea Capitolina, si deve fermare. Gli errori di 5 anni impongono, purtroppo, di prorogare la gestione in essere”, continua Fassina nella nota. “Abbiamo ripetutamente denunciato i comportamenti inaccettabili di Roma Multiservizi, ma ora la gara improvvisata e’ peggio. Settimana scorsa abbiamo chiesto, con gli altri gruppi di opposizione, un consiglio comunale straordinario su Roma Multiservizi. Faccio appello al presidente De Vito affinche’ venga convocato settimana prossima al fine di impegnare la Sindaca a ritirare la richiesta di manifestazione di interesse. Non possiamo consentire che venga messa un ulteriore pesantissima zavorra sul futuro di Roma”, conclude.

Stefano Fassina

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui