Ue deferisce Italia a Corte Ue per arsenico in acque Lazio

70

A Bagnoregio e Fabrica di Roma superati anche livelli fluoruro

BRUXELLES, 09 GIU – La Commissione ha deciso di deferire l`Italia alla Corte di giustizia per mancato rispetto della direttiva sull`acqua potabile,

“poiché da molto tempo in alcune zone della provincia di Viterbo, in Lazio, i livelli di arsenico e fluoruro nell`acqua potabile superano i valori parametrici stabiliti dalla direttiva sull`acqua potabile: ciò può danneggiare la salute umana, in particolare quella dei bambini”. Sono 6 le zone con livelli di arsenico eccessivi:Bagnoregio, Civitella d`Agliano, Fabrica di Roma, Farnese, Ronciglione e Tuscania. A Bagnoregio e Fabrica di Roma sono state inoltre superate le soglie di sicurezza per il fluoruro

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui