Fratoianni: “Le agenzie dell’Onu smentiscono il Viminale sui migranti”

178

Il segretario di Sinistra Italiana: “Vediamo cosa Draghi ha deciso di nuovo e di positivo per il rispetto della dignità e della vita di esseri umani costretti nei lager libici”

 

Il segretario di Sinistra Italiana Fratoianni, all’opposizione del governo Draghi, riporta le smentite dell’Onu circa le parole del Viminale sulla questione dei migranti e dei lager libici. “Provando a rassicurare le Ong, che chiedono il ripristino di un meccanismo di ricerca e soccorso nel Mediterraneo, nei giorni scorsi il Viminale ha parlato della «preziosa opera dell’Unhcr e dell’Oim, per il rispetto dei diritti umani nei centri allestiti nel Paese nordafricano”.
Dalla Libia le agenzie delle Nazioni Unite invece smentiscono: “Non abbiano nessuna possibilità di cambiare la situazione rispetto ai diritti umani”, afferma Fratoianni.

“Non solo “Almeno 5mila persone una fonte delle agenzie umanitarie – sono attualmente detenute in 28 siti ufficiali, in condizioni disastrose”. Non solo non c’è stato alcun progresso nella gestione di queste strutture, ma gli operatori Onu “attualmente hanno scarso o nessun accesso a questi centri e sono solo in grado di monitorare la situazione o fornire assistenza. Quindi finora le autorità libiche hanno raccontato menzogne al governo italiano,- prosegue l’esponente dell’opposizione di sinistra – e il governo italiano ha raccontato frottole non solo alle Ong ma anche all’opinione pubblica e ancor più grave al Parlamento.” “Domani lunedi 31 maggio il presidente del consiglio Draghi incontrerà il nuovo premier libico Dbeibah per la prima volta in Italia. Staremo a vedere – conclude Fratoianni – che cosa verrà deciso di nuovo e di positivo per il rispetto della dignità e della vita di esseri umani costretti nei lager libici, se ci si limitasse da Draghi ancora una volta a ringraziare i delinquenti che organizzano i respingimenti sarebbe un’altra pagina nera per l’Italia.”

(Globalist)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui