TERREMOTO Centro ITALIA, una FAGLIA molto attiva, ecco perché

143

Continuano le scosse in Umbria con epicentro nei pressi di Gubbio.

Epicentro del terremoto in Umbria, magnitudo 4.0 profondità 10km

UNA FAGLIA PARTICOLARMENTE ATTIVA: Il terremoto di poche ore fa è solo l’ultimo di una lunga lista di eventi sismici, anche catastrofici che hanno interessato la dorsale appenninica compresa tra l’Umbria e le Marche negli ultimi 30 anni. In gergo queste faglie vengono definite “Capaci” proprio perché sono capaci di generare con il loro movimento una spaccatura della crosta superficiale molto ampia. Quella che ha generato il sisma di stamattina è probabilmente la stessa faglia o comunque una delle faglie appartenenti alla stessa famiglia di faglie che ha prodotto i grandi terremoti dell’agosto 2016 e del settembre 1997. Questo lo si può vedere confrontando tra loro gli epicentri

Faglie dell’Italia centrale ed epicentri dei terremoti forti più recenti
La linea immaginaria (in nero) che unisce gli epicentri ricalca quasi alla perfezione l’andamento di una zona di faglia molto importante.

AGGIORNAMENTO ORE 13:15 – I COMUNI DI PERUGIA QUELLI PIU’ COINVOLTI. Sono i comuni del Perugino quelli più vicino all’epicentro, in particolare quelli di Gubbio, Scheggia, Costacciaro, Cantiano, Pietralunga, Sigillo, Fossato di Vico e Montone.

AGGIORNAMENTO ORE 12:30 CONTINUANO LE SCOSSE DI TERREMOTO IN UMBRIA – Sono diverse le scosse di terremoto che stanno interessando l’Umbria: scosse a distanza di pochi minuti una dall’altra, la più forte delle quali la prima delle 9:56 di magnitudo 4.0 con profondità di appena 10km ed epicentro a 4km da Gubbio, seguite alle 9:58 da una seconda di magnitudo 2.1 e da una terza alle 10:07 di magnitudo 3.1. Poco fa una nuova scossa di magnitudo 3.0, alle ore 12:19, con epicentro sempre nei pressi di Gubbio.

NON SI SEGNALANO PARTICOLARI DANNI. ‘La scossa è stata avvertita dalla popolazione, è stata breve ma intensa. Ora siamo in contatto con la protezione civile per valutare la situazione e con i nostri uffici stiamo facendo tutti i controlli e le verifiche del caso sugli edifici pubblici. Al momento non abbiamo segnalazioni di danni. Proprio oggi qui avremmo dovuto avere la Festa dei Ceri che anche quest’anno non è stato possibile celebrare per via della pandemia, per il rischio di assembramenti’ riferisce il Sindaco di Gubbio Filippo Stirati.

SOSPESO TRAFFICO FERROVIARIO ORTE-ANCONA. Dalle ore 10 Ferrovie dello Stato fa sapere che è stato sospeso il traffico ferroviario sulla linea Orte-Ancona a Fossato di Vico, con coinvolgimento di due convogli, l’IC 534 Roma-Ancona con a bordo 73 persone e il Regionale 4153 Ancona-Roma con 150 persone. Si prevede che i disagi possano proseguire fin verso le ore 14.

AGGIORNAMENTO ORE 10 – Confermata magnitudo 4.0, con epicentro a 4km da Gubbio e profondità 10km.

SCOSSA DI TERREMOTO IN CENTRO, EPICENTRO IM UMBRIA – Uno sciame sismico è stato avvertito al Centro Italia, in particolare in Umbria, alle ore 9:56. Le prime stime evidenziano l’epicentro tra Perugia e Gubbio, a una profondità di appena 10km e magnitudo compresa tra 3.7 e 4.1..

Non si segnalano per ora particolari danni a cose o persone al centralino del comando provinciale di Perugia non sono giunte richieste di soccorso, anche se sono in corso accertamenti. Seguiranno aggiornamenti. Potete monitorare le scosse di terremoto in atto in Italia anche nella nostrapposita sezione. 

(3bmeteo)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui