Una motovedetta libica ha sparato contro un peschereccio italiano e ha ferito il comandante

88

L’incidente è avvenuto al largo di Misurata. Il sindaco di Mazara: “È la prima volta che accade in quell’area”

Un membro dell’equipaggio di un peschereccio di Mazara del Vallo è stato ferito al largo della Libia dai colpi sparati da una motovedetta libica. Lo ha detto all’AGI il sindaco della città siciliana, Salvatore Quinci, secondo cui l’incidente è avvenuto a circa 30 miglia dalla costa libica, al largo di Misurata.

Non sono chiare le condizioni di salute dell’uomo a bordo del peschereccio, al quale sta prestando soccorso un mezzo della marina militare italiana.

I libici “hanno sparato ad altezza d’uomo. È una novità che episodi del genere accadano al largo di Misurata”, ha aggiunto Quinci, alludendo al fatto che negli ultimi mesi e ancora qualche giorno fa minacce del genere erano arrivate da libici di Bengasi. Quinci ha aggiunto: “Sono in contatto con la Farnesina, attendo aggiornamenti”.

(Agi)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui