Giorgia Meloni: “Chi mi vuole candidare sindaca di Roma pensa di togliermi di torno”

99

“Mi vogliono candidare sindaco di Roma per farmi fuori”. E’ il concetto espresso con franchezza da Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia. Nel corso della conferenza stampa, Meloni rispondendo a precisa domanda su una sua possibile corsa da prima cittadina della capitale, non ci ha girato intorno:

“C’è un sacco di gente che mi vorrebbe candidata a Roma, tendenzialmente tutti quelli che mi vorrebbero togliere dalle scatole”. Ha detto Meloni. Poco prima dell’incontro con i giornalisti, Giorgia Meloni aveva definito su Facebook “vergognoso” che il Senato ha bocciato l’emendamento di Fratelli d’Italia al decreto Covid per posticipare almeno fino alle 24 il coprifuoco.

“Ancora una volta – ha commentato Meloni – la maggioranza in Parlamento sostiene le misure liberticide e anticostituzionali del Governo. Fratelli d’Italia non si piegherà mai a questa pericolosa deriva autoritaria che colpisce senza motivo le attività produttive e i cittadini”. Un attacco frontale e una posizione nettamente di opposizione nei confronti del governo. Ma Facebook a parte, la leader del partito di destra ha definito intelligente l’iniziativa della Lega sul ddl Zan. Il centrodestra di governo in questa fase è al lavoro su un testo unitario contro le violenze, alternativo proprio al Ddl Zan“E’ giusto – sostiene Giorgia Meloni – circoscrivere il tema alla discriminazione, lasciando da parte materie che non c’entrano niente con la lotta alla discriminazione”.

Via twitter, invece, Giorgia Meloni si è voluta complimentare con il centrodestra spagnolo che ha ottenuto un ottimo risultato nel corso delle recenti elezioni. “Isabel Diaz Ayuso – ha commentato la leader di Fratelli d’Italia – ha dimostrato che si può aprire in sicurezza senza compromettere la salute e ha meritato la riconferma. Congratulazioni a Rocio Monastero e ai nostri alleati di Vox, che continuano a crescere e saranno decisivi per la formazione del nuovo governo regionale di Madrid“.

(Corrieredellumbria)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui