Dopo il fallimento di Netanyahu incarico di formare il governo al centrista Yair Lapid

111

Ha detto il presidente Rivilin: “Dal numero di raccomandazioni, è chiaro che potrebbe formare un governo che ha la fiducia della Knesset, nonostante ci siano molte difficoltà”

 

Riuscirà Israele a uscire dal pandano politico che ha deteminato elezioni anticipate su elezioni anticipate?

Il presidente israeliano Reuven Rivlin ha affidato a Yair Lapid, leader centrista di Yesh Atid, il secondo mandato per la formazione di un nuovo governo dopo il fallimento di Benjamin Netanyahu.

“Dal numero di raccomandazioni, è chiaro che Yair Lapid potrebbe formare un governo che ha la fiducia della Knesset, nonostante ci siano molte difficoltà”, ha dichiarato Rivlin annunciando l’incarico. Lapid ora ha 28 giorni per costruire una coalizione. Ha detto che formerà un governo in cui il presidente di Yamina Naftali Bennett a rotazione occuperà per primo la carica di primo ministro.

Lapid e Bennett hanno detto che intendono impegnarsi in colloqui maratona per formare un governo di unità nazionale a partire da domani e credono che possa essere fatto entro una settimana. Hanno espresso la preoccupazione che se non si affrettassero, i loro sforzi potrebbero essere danneggiati dal primo ministro Benjamin Netanyahu, il cui mandato è terminato martedì notte senza la formazione di una coalizione e sta cercando di sabotare la formazione di un governo che lo sostituisca.

(Globalist)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui