Salone del Mobile, versione ristretta a settembre coordinata da curatore internazionale.

53

 Sala: “Bella notizia per l’Italia”. Ci sarà Mattarella

Mantenuti gli allestimenti nei padiglioni della Fiera di Rho, spazi più centrali nella città e legati per vocazione all’industria del design come la Triennale

 

L’accordo è stato trovato: il Salone del Mobile a settembre ci sarà, anche se in versione ridotta rispetto al passato, in attesa del ritorno alla fiera in grande stile nel 2022. Il cda di Federlegno, dopo giorni di polemiche e scontri, ha dato il via libera a un’intesa che prevede di mantenere gli allestimenti nei padiglioni della Fiera di Rho, ma ci saranno anche spazi più centrali nella città e legati per vocazione all’industria del design come la Triennale, che il presidente Stefano Boeri ha già messo a disposizione.

Sala: “Una bella notizia per Milano e l’Italia”

Palazzo Marino a tarda sera ha la luce accesa, il sindaco Beppe Sala è stato appena avvisato, l’okay al Salone del Mobile c’è, tutte le parti si sono messe d’accordo e trapelano anche idee innovative, come il curatore internazionale e una piattaforma digitale. Sala, che aveva fatto un appello “alla generosità” degli imprenditori, e spiegato come c’erano a Milano e in Lombardia categorie più sfortunate (tassisti, standisti, bar, ristoranti e vari), risponde alle due pagine del comunicato ufficiale con poche righe, in cui conferma che ci sarà un ospite importante e già annunciato, il presidente Sergio Mattarella.

“Il Salone del Mobile 2021 – afferma il sindaco Sala – si farà ed una bella notizia per Milano e l’Italia. Sarà un’edizione unica, che arriva dopo un anno di stop e in un contesto sanitario e socio-economico ancora delicato e complesso, sicuramente più che attrattiva. E già il fatto che quest’anno Milano ospiterà il Salone è di per sé un messaggio di speranza e fiducia di grandissimo valore, in vista della ripresa. E il Presidente della Repubblica mi ha riconfermato la sua disponibilità ad essere presente all’inaugurazione”.

Il comunicato: “Sarà un’edizione innovativa, iconica, unica”

Sarà, si legge nel comunicato, “un’edizione innovativa, iconica, unica. La cinquantanovesima edizione del Salone del Mobile.Milano si svolgerà dal 5 al 10 settembre 2021. Sarà con una veste inedita, attenta a valorizzare le novità, le tecnologie e i progetti delle aziende. A riprendere ‘il filò di un discorso interrotto in presenza, ma non per relazione, contatto con mercato, professionisti, clienti o semplici appassionati”.

Questa decisione, presa alla fine di un “costruttivo dibattito interno, di un intenso lavoro progettuale”, ha guardato “alle aspettative sia di un pubblico professionale che di quello generalista in Italia e nel mondo” e, probabilmente, ascoltato anche l’appello del sindaco.

Il progetto affidato a un curatore

Il progetto “sarà affidato e coordinato da un curatore di fama internazionale e punterà a rafforzare legame, relazioni e azioni concreto con il tessuto economico e sociale che riconosce centralità e rilevanza al Salone del Mobile.Milano”. E si terrà “a FieraMilano“, ma non solo: “vedrà mostre e percorsi tematici integrati con prodotti e le novità degli ultimi 18 mesi: questi dialogheranno con la nuova, inedita piattaforma digitale che sarà presentata a breve. Con attenzione e rispetto delle direttive e delle ordinanze di prevenzione e sicurezza previste per lo svolgimento di eventi fieristici.

“Sono fiducioso che grazie al supporto ricevuto dalle istituzioni, in primis dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella e dalla Presidenza del Consiglio, così come degli altri Ministeri coinvolti e partecipi”- sottolinea Gian Franco Marinelli, Presidente di FLAEventi SpA” .

“Ringrazio il consiglio di Presidenza di FederlegnoArredo, i componenti del CdA di Federlegno Arredo Eventi e i nostri imprenditori per aver condiviso punti di vista, idee e necessità” – afferma Claudio Feltrin, Presidente di FederlegnoArredo – “un lavoro di squadra che ci permetterà di organizzare un’edizione speciale, unica”. E come sottolinea Feltrin, “Gli attestati di stima e vicinanza giunti in questi giorni da parte di tutte le istituzioni nazionali e locali, sono il riconoscimento migliore ai tanti imprenditori che negli anni hanno reso il Salone del Mobile un concept unico e ammirato nel mondo”.

Fiera di Milano: “Ripartiamo in sicurezza”

“Fiera Milano è soddisfatta della conferma della prossima edizione del Salone del Mobile”, dice Luca Palermo, amministratore delegato e direttore generale di Fiera Milano. “Ripartiamo in sicurezza e siamo pronti ad ospitare a Rho, negli spazi espositivi del quartiere più moderno d’Europa, nel pieno rispetto delle regole e dei protocolli sanitari emanati a livello nazionale, un evento che si annuncia di alta qualità. Fiera Milano conferma, anche in questa occasione, il supporto a tutte le imprese che scelgono lo strumento fieristico come moltiplicatore dei loro processi di innovazione, crescita e internazionalizzazione”

(La Repubblica)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui