La nuove e-bike in dotazione all’Arma dei Carabinieri

68

La due ruote elettrica permetterà all’Arma dei Carabinieri di pattugliare su ogni tipo di terreno

Anche l’Arma dei Carabinieri punta forte sulla mobilità sostenibile, e grazie all’italiana FIVE potrà cominciare a “sfrecciare” per le strade con una nuovissima bicicletta a pedalata assistita.

Le forze dell’ordine, sempre attente e lige al lavoro, traducono il loro senso del dovere anche a livello ambientale con l’e-bike presentata negli scorsi giorni.

Il modello in dotazione sarà Trail Ultra, tra le bici elettriche veloci, sicure e ben equipaggiate presenti sul mercato. Prodotta nello stabilimento bolognese del marchio Italwin, la e-bike dell’Arma nasce sulla base del top gamma trekking dell’azienda. Nello specifico, andando ad analizzare le caratteristiche della due ruote elettrica, il telaio in alluminio e la forcella anteriore ammortizzata da 75 millimetri rendono il mezzo adatto a tutti i terreni.

Dopo essersi rifatta il look a quattro ruote con la Nissan Leaf, l’Arma accoglie la nuova e-bike interamente costruita in Italia. Dotata di pneumatici a impronta larga, freni a disco idraulici e un cambio a 10 rapporti, la bici elettrica può contare su un cuore agli ioni di litio da 630 Wh che alimenta il motore di seconda generazione FIVE F90. Quest’ultimo interagisce con un un display LCD multifunzione retroilluminato da 3,5 pollici installato sul manubrio, regalando al mezzo una dotazione tecnologica che servirà agli agenti di pattuglia a monitorare al meglio le prestazioni del mezzo. Cinque i livelli di assistenza disponibili e una batteria in grado di assicurare un’autonomia ampia per coprire lunghe distanze che permetterà di svolgere le operazioni del Comando Carabinieri per la Tutela Forestale.

La nuova Trail Ultra, inoltre, è stata interamente personalizzata con i colori blu scuro a strisce rosse, gli adesivi con le scritte “Carabinieri” e i contatti delle forze dell’ordine. I primi stock, arrivati già a fine 2020, sono serviti per mantenere la logica di vicinanza al cittadino, assicurando all’Arma di poter raggiungere tutta la sentieristica in cui la viabilità ordinaria su quattro ruote non può arrivare.

Fabio Giatti, Amministratore delegato del gruppo FIVE che ha dato luce all’e-bike, si è detto entusiasta: “È per noi un motivo di grande orgoglio aver realizzato questo prodotto in collaborazione con l’Arma dei Carabinieri, che sceglie di puntare sulla mobilità elettrica attraverso la dotazione di un’e-bike interamente prodotta in Italia”.

(Motori.Virgilio.it)

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui