La paura corre sul treno: prima la testata contro un passeggero poi lo stop alla corsa, 22enne in manette

54

Paura sul treno regionale dove un uomo ha aggredito un passeggero colpendolo violentemente al volto e costringendo il macchinista ad interrompere la corsa.

A finire in manette con le accuse di interruzione di pubblico servizio e lesioni personali, un 22enne nigeriano, senza fissa dimora e con precedenti, bloccato da un Carabiniere dell’8° Reggimento Lazio – Compagnia di Intervento Operativo, libero dal servizio, e dai Carabinieri della Stazione Roma Madonna del Riposo, intervenuti in ausilio.

Le violenze il pomeriggio dello scorso 20 aprile, quando il 22enne, a bordo del treno regionale sulla tratta Roma Tiburtina – Cesano di Roma, ha aggredito per futili motivi un 46enne del Senegal colpendolo violentemente al volto.

Il Carabiniere, in abiti civili e libero dal servizio, è intervenuto identificando e bloccando l’aggressore e richiedendo i soccorsi. La corsa del treno è stata interrotta alla stazione Valle Aurelia, dove sono saliti il personale medico e i Carabinieri della Stazione Roma Madonna del Riposo che hanno arrestato il giovane aggressore e lo hanno portato in caserma, dove è stato trattenuto in attesa del rito direttissimo.

La vittima, trasportata in codice giallo dai sanitari del 118 all’ospedale San Camillo Forlanini è stata medicata e dimessa con prognosi di 35 giorni per “trauma del massiccio facciale”.

(Romatoday)

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui