Un tunisino ha ucciso una poliziotta in un commissariato in Francia

53

Assalto a Rambouillet. La funzionaria, con mansioni amministrative, era appena rientrata da pranzo. L’aggressore avrebbe gridato “Allah akbar”, poi è stato colpito a morte dagli agenti

Una funzionaria di polizia è stata uccisa in Francia mentre stava rientrando dal pranzo nel commissariato di Rambouillet. La vittima era addetta a funzioni amministrative. L’aggressore è entrato armato nel commissariato e l’ha colpita con una coltellata, fatale, alla gola.

Immediata la reazione degli agenti. L’attentatore, un tunisino, è stato raggiunto da almeno due proiettili. Soccorso, è morto poco dopo nonostante i tentativi di rianimazione. Per il momento, non è confermata l’ipotesi di un atto terroristico. Ma secondo i media francesi ha gridato “Allah Akbar”.

Il tunisino, che aveva 36 anni, era entrato in Francia da clandestino nel 2009.

Il premier Jean Castex e il ministro dell’Interno Gerald Darmanin sono immediatamente partiti per Rambouillet.

(Agi)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui