Sassari, barista ucciso in casa con un colpo in testa

52

Un barista di 47 anni è stato trovato morto nella sua casa a Sassari con una profonda ferita alla testa: stando ai primi accertamenti, si tratterebbe di un omicidio. 

Antonio Fara, molto noto in città, gestiva una pasticceria storica in centro. Questa mattina non è andato al lavoro e non rispondeva al telefono: a trovare il corpo è stato il nipote, che è andato a casa sua, un’abitazione al piano terra, dopo averlo cercato per ore. Inviolata la porta d’ingresso, mentre quella posteriore è stata trovata aperta. Per gli accertamenti sono in arrivo i Ris da Cagliari, mentre la procura ha già effettuato un primo sopralluogo.

Come riferisce unionesarda.it l’uomo è stato ammazzato con una botta alla testa. La conferma arriva dai rilievi dei carabinieri del Ris arrivati da Cagliari e da una prima ricognizione del medico legale.

Le indagini sono condotte dai carabinieri della Compagnia di Sassari e dal sostituto procuratore Giovanni Porcheddu, che conferma: “Allo stato attuale possiamo dire che si è trattato di un omicidio, siamo in una fase molto delicata delle indagini e non possiamo rivelare altri particolari”.

Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri, la porta principale di casa della vittima – come detto in apertura di articolo – era chiusa dall’interno, mentre quella sul retro era spalancata. È da questo ingresso che è entrato il nipote, che ha trovato il quarantasettenne esanime sul pavimento.

“Al momento non possiamo escludere alcuna ipotesi, in serata potremo essere più precisi”, ha dichiarato il pm dopo il sopralluogo nella casa di Fara. Secondo la ricostruzione dei quotidiani locali, la vittima aveva preso in gestione in locale in cui lavorava un paio di anni fa. Molto conosciuto in città, viene descritto come una persona tranquilla. Al momento la pista privilegiata sembra essere quella dell’omicidio: l’uomo potrebbe essere stato colpito con un corpo contundente.

(Corrieredellumbria)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui