Raddoppio della ferrovia: tutte le forze politiche insieme per migliorare l’opera

105

Si é svolto, finalmente, ieri sera in Comune un primo incontro tra tutte le forze politiche che compongono il Consiglio comunale per concordare sul percorso da intraprendere per portare all’attenzione di RFI e Regione Lazio le criticità individuate al progetto di raddoppio della linea ferroviaria.

Durante l’incontro tutte le forze politiche presenti hanno convenuto sull’estrema utilità dell’opera, ma al contempo tutti hanno contribuito ad indicare delle puntuali criticità e a fornire le possibili alternative per la loro risoluzione. La realizzazione del raddoppio ferroviario e delle opere accessorie che esso comporta, possono essere una vera opportunità per la nostra città, purché la loro realizzazione sia concordata con la collettività e non subita. Questo è il principio che ha spinto il gruppo di Sinistra in Comune a pungolare l’Amministrazione comunale sin dall’inizio.

Le criticità e le proposte di soluzioni alternative alle stesse sono state raccolte e verranno utilizzate per redigere un documento che l’Amministrazione porterà al tavolo tecnico con RFI (e in Conferenza dei Servizi). É stato anche stabilito che sia l’Amministrazione comunale a muoversi anticipando i tempi anziché attendere le scadenze dettate dalla procedura amministrativa in corso.

Ricordo che il 30 aprile scade il termine per la presentazione delle osservazioni relativamente agli espropri e il 4 maggio scade quello per la presentazione delle osservazioni alla VIA.

Per dare il mio contributo e quello di Sinistra in Comune, che sin da marzo si sta occupando della questione, ho partecipato all’incontro illustrando i contenuti della relazione tecnica che come gruppo politico abbiamo predisposto, pubblicato (a fine marzo) e illustrato in un incontro pubblico via Zoom. La relazione tecnica (pubblicata QUI), redatta dall’Arch. Ezio Grasso, é stata anche inviata via PEC al Comune per poterne a tal fine utilizzare i contenuti.

Nel corso della prossima settimana l’Amministrazione comunale dovrebbe avere un primo contatto con RFI, vi fornirò aggiornamenti passo passo e pubblicherò il contenuto delle osservazioni e delle richieste di modifica al progetto stabilite nell’incontro di ieri – successivamente ad una prima rapida verifica tecnica che svolgeranno gli Uffici (confido nelle buone intenzioni di “ampia collaborazione politica” espresse dall’Assessore competente per materia).

Solo procedendo in modo compatto, a tutela degli interessi della collettività che tutti rappresentiamo, possiamo tentare di modificare alcune scelte progettuali che allo stato attuale danneggerebbero fortemente una parte della comunità, quella che vive in prossimità della linea ferroviaria (Pantane, Acqua Claudia/Cocciutella, Campi Marinaro, Stazione, Cristoforo Colombo).

Sinistra in Comune continuerà a seguire il tema avendo come priorità il bene comune della collettività, si al raddoppio della ferrovia purché questo sia in armonia con il contesto urbano e, quindi, con i minori impatti possibili sulla comunità e sulla mobilità locale.

Di seguito i LINK ad alcuni documenti di progetto, utili per chi vorrà approfondire:

Planimetria di progetto (tratto Le Pantane – Liceo Vian)Download

Stazione di Anguillara Sabazia – Planimetria generaleDownload

Stazione di Anguillara – Planimetria di progetto 1Download

Stazione di Anguillara – Planimetria di progetto 2Download

Studio acustico – Planimetria interventi mitigazioneDownload

Viabilità stradale alternativa – Via Anguillarese – Km 30+940 – Sovrappasso e rotatorieDownload

Consigliere comunale
Enrico Stronati
Sinistra in Comune

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui