Giornata della Terra, dagli anni Sessanta ad oggi

114

Tutto nacque per idea di un senatore Usa. La prima grande manifestazione nel 1970 a San Francisco

Che non sia solo un giorno, che non sia solo un momento di celebrazione.

Le sfide che i cambiamenti climatici, lo sfruttamento incontrollato di risorse e gli altri impatti che quasi 7,9 miliardi di persone hanno sul nostro pianeta necessitano di interventi, di una presa di coscienza e di un impegno che riguarda tutti: dal singolo cittadino, alle imprese alle istituzioni, nazionali e internazionali.

Il 22 aprile è la Giornata della Terra.

Iniziative ed eventi coinvolgono uomini di governo, personalità pubbliche e artisti in tutti i 193 Paesi coinvolti, in nome della sostenibilità ambientale e della salvaguardia della nostra unica casa comune, il pianeta Terra.

 Il dossier con tutti i contributi sulla Giornata della Terra

 

Le radici negli Anni Sessanta

Ma come nasce la Giornata della Terra? L’idea ebbe genesi nei primi Anni Sessanta, e precisamente nel 1962, quando al senatore democratico del Wisconsin, Gaylord Nelson, venne l’idea di organizzare una manifestazione di protesta, accompagnata da dibattiti e conferenze, sulle questioni ambientali. Furono coinvolti anche esponenti della politica Usa come Robert Kennedy, che nel 1963 attraversò ben 11 Stati del Paese tenendo una serie di conferenze dedicate ai temi ambientali.

Ma la prima Giornata della Terra “ufficiale” si tenne il 22 aprile 1970 (un mese e due giorni dopo l’equinozio di primavera) coinvolgendo 20 milioni di cittadini americani: la prima grande manifestazione ebbe luogo a San Francisco. Parteciparono anche personaggi del mondo dello spettacolo, come Pete Seeger, Paul Newman e Ali McGraw.

La crescita nei decenni successivi

Pian piano l’evento crebbe, raccogliendo sempre più interesse. Negli Anni Ottanta divenne internazionale e sempre più Paesi furono coinvolti. Man mano, crebbero le iniziative, molte delle quali ebbero risonanza nei media di tutto il mondo. Per citarne una: nel 1990 un gruppo di alpinisti di tre diverse nazionalità – statunitensi, russi e cinesi – scalò il Monte Everest realizzando dalla vetta un collegamento mondiale via satellite; al termine della spedizione, gli alpinisti trasportarono a valle a valle oltre 2 tonnellate di rifiuti lasciati sul tetto del mondo da spedizioni precedenti.

Dal 2000 in poi, con la diffusione di Internet, la Giornata della Terra ebbe ancora più risonanza: la partecipazione riguardò sempre più persone in tutto il mondo. Quest’anno, il tema è Restore Our Earth: cosa possiamo fare tutti, per riparare il nostro pianeta dai danni che già ha accumulato in passato. (f.s.)

(IlSole24Ore)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui