Fratoianni: “Il dirigente scolastico delle Marche va rimosso, è un nostalgico fascista”

81

Il segretario di Sinistra Italiana: “Per il 25 aprile ha fatto sparire la parola fascismo con l’insistito richiamo al ‘comunque la si pensi’, ‘senza distinzioni di parte'”

 

Nicola Fratoianni chiede la rimozione del direttore dell’ufficio scolastico delle Marche per le sue affermazioni che lo rendono a tutti gli effetti un nostalgico del fascismo: “Ci risiamo.
Il direttore dell’ufficio scolastico della Marche, già noto per le sue ‘nostalgie’, prosegue con le sue lettere ufficiali volutamente ambigue alle scuole di quella regione.
Ora per il 25 aprile, naturalmente la parola fascismo scompare come per magia, e l’insistito richiamo al ‘comunque la si pensi’, ‘senza distinzioni di parte’ non fa altro che offendere quei valori della Resistenza e della Costituzione su cui dovrebbe aver giurato”, lo afferma il segretario nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni.
“Cosa hanno fatto di male- prosegue il leader di Si- gli studenti e i docenti delle Marche a meritarsi un dirigente dell’Usr con evidenti nostalgie fasciste? Già a novembre scorso questo signore doveva essere allontanato.
Chiedo ufficialmente al ministro Bianchi di intervenire immediatamente.
Noi presenteremo comunque un’altra interrogazione parlamentare al governo- conclude Fratoianni- perché siano assunti i necessari provvedimenti”.

(Globalist)

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui