Si è svolto martedì 20 aprile 2021 il programmato incontro tra il Consorzio del Lago e la Cooperativa dei Pescatori del Lago di Bracciano

312

Presenti Il Presidente del Consorzio, avv. Renato Cozzella, La Cooperativa dei Pescatori col Presidente Sig. Michele Scuderoni, il Comando del Carabinieri per la tutela del porto, l’on. Emiliano Minnucci.

L’oggetto dell’incontro riguardava la realizzazione del progetto denominato:

« Adeguamento porzione darsena da destinare allo sbarco e riparo delle imbarcazioni di pesca professionale » di importo complessivo pari a € 176.008,55 ripartito come segue:

  • € 88.004,28 quota a carico della UE-FEAMP pari al 50% del contributo pubblico concesso;
  • € 61.602,99 quota a carico dello Stato pari al 35% del contributo pubblico concesso;
  • € 26.401,28 quota a carico della Regione Lazio pari al 15% del contributo pubblico concesso

I lavori del progetto sono in fase di realizzazione.

L’incontro si è reso necessario poiché in corso d’opera è emersa una “anomalia” per la quale necessiterebbe una variante al progetto approvato.

Il Presidente  Renato Cozzella ha illustrato i lavori sin qui fatti, suggerendo di completare i lavori come da progetto e impegnandosi a fare apportare le modifiche subito dopo con un’ altra risoluzione, nell’interesse collettivo per il raggiungimento dell’opera.

I pescatori si sono mostrati subito increduli e hanno detto che “l’anomalia” era stata evidenziata sul nascere del progetto, prima dell’inizio dei lavori, e quindi hanno ribadito la loro contrarietà ed hanno chiesto che si rettifichi subito il progetto e la sua realizzazione avvenga ora e non dopo.

Il dibattito si arroventava attorno a queste due ipotesi, finché l’on. Minnucci, cogliendo i suggerimenti del Presidente dei Pescatori, ha suggerito se esistono i margini  per “correggere” l’opera, in modo da renderla più funzionale,  dal momento che i lavori sono ancora in corso e allo stesso tempo chiedere un incontro col Presidente del Parco, dottor Badaloni, per il dovuto parere preventivo riguardo la possibile variante.

Questa ipotesi è stata accolta da tutti, coscienti che i lavori potrebbero concludersi in un tempo più lungo.

Il Presidente Renato Cozzella ha subito chiamato il dottor Badaloni il quale ha assicurato l’incontro a breve.

La seduta si è chiusa con questo impegno.

Francesco Marzo, L’agone

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui