Serie B, sospese le prossime due giornate: si torna in campo il 1° maggio

95

Decisione dell’Assemblea di Lega che si è riunita d’urgenza dopo lo stop all’attività agonistica imposto dall’Asl al Pescara per i casi covid. Deliberate le nuove date per gli ultimi quattro turni di campionato e per le eventuali sfide di playoff e playout

Sospensione delle prossime due giornate di campionato (martedì 20 e sabato 24 aprile) e nuove date degli ultimi quattro turni, come pure per eventuali gare di playoff e playout. E’ la decisione assunta dall’Assemblea di Lega Serie B, che si è riunita in via d’urgenza oggi in videoconferenza in conseguenza allo stop all’attività agonistica imposto dalla Asl al Pescara a causa delle positività al Covid-19 nel gruppo-squadra. Presenti tutte le società, sono state dunque deliberate le nuove date di svolgimento della 16esima, 17esima, 18esima e 19esima giornata di ritorno del Campionato Serie B 2020/2021, nonché degli spareggi promozione e salvezza.

Le nuove date delle ultime 4 giornate

Ecco le date delle ultime quattro giornate: 16esima giornata di ritorno sabato 1 maggio anziché martedì 20 aprile; 17esima giornata di ritorno martedì 4 maggio anziché sabato 24 aprile; 18esima giornata di ritorno venerdì 7 maggio anziché sabato 1 maggio; 19esima giornata di ritorno lunedì 10 maggio anziché venerdì 7 maggio. Così come previsto le partite della 18esima e 19esima giornata di ritorno si giocheranno in contemporanea, salvo poter comunque essere disputate in più blocchi, nel caso non si rendesse necessaria, ai fini della classifica, la contestualità di tutte le gare.

Così playoff e playout

Queste invece le date per le eventuali gare playoff: turno preliminare (gara “secca”) giovedì 13 maggio (5a-8a e 6a-7a); semifinali (andata) lunedì 17 maggio (5a/8a-4a e 6a/7a-3a); semifinali (ritorno) giovedì 20 maggio (3a -6a/7a e 4a-5a/8a); finale andata domenica 23 maggio; finale ritorno giovedì 27 maggio.
Date gare playout: sabato 15 maggio (andata) (17a-16a) e venerdì 21 maggio (ritorno) (16a-17a).

(La Repubblica)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui