La Corte suprema del Brasile verso il sì all’inchiesta su Bolsonaro per il disastro Covid

117

Il presidente negazionista è molto criticato per aver ostacolato la lotta al virus. Lula ha parlato di genocidio

I disastri nella gestione della pandemia in Brasile, causati principalmente dalla guida del presidente negazionista Bolsonaro, hanno attirato, oltreché le critiche degli ex presidenti del Brasile Lula e Rousseff, anche l’attenzione della Corte suprema del Paese.
La Corte Suprema del Brasile infatti è pronta ad approvare la richiesta del Congresso di aprire un’inchiesta sulla gestione della pandemia del presidente Jair Bolsonaro, ma lascerà al Senato la decisione sul quando avviare l’indagine.

La Corte Suprema si riunirà mercoledì.
Giovedì scorso il giudice dell’alta corte Luis Roberto Barroso ha deciso che la richiesta di indagine era stata firmata dal numero necessario di parlamentari.
Bolsonaro è criticato in Brasile e all’estero per la gestione della crisi pandemica che ha causato oltre 350mila morti, il secondo dato al mondo dopo gli Stati Uniti.

(Globalist)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui