Mercati oggi: c’è fiducia, ma si spegne il record. Che succede?

57

Mercati oggi all’insegna dell’ottimismo: le Borse vedono la ripresa e sperano nel rilancio, guidato soprattutto dagli Stati Uniti. Che succede oggi negli scambi?

Mercati oggi: le azioni globali scambiano positive, con gli investitori che credono nel rimbalzo economico e nel successo delle vaccinazioni.

In attesa dei verbali Fed che daranno maggiori indicazioni sulla politica monetaria futura della potenza USA, e in considerazione delle nuove previsioni in rialzo del FMI, gli indici guadagnano.

Che succede oggi nei mercati?

Mercati asiatici in rialzo oggi

I mercati dell’Asia-Pacifico sono stati scambiati principalmente in rialzo, ma le azioni della Cina continentale e di Hong Kong hanno perso terreno.

L’ASX 200 australiano è avanzato dello 0,49%, con la maggior parte dei settori in aumento. I principali titoli bancari hanno invertito le perdite precedenti per scambiare al rialzo: le azioni ANZ sono aumentate dello 0,09%, la National Australia Bank ha aggiunto lo 0,19%, la Westpac è aumentata dello 0,36% mentre le azioni della Commonwealth Bank a +0,58%.

Il Kospi della Corea del Sud ha guadagnato lo 0,17%. Le azioni di Samsung Electronics sono scese dello 0,47% dopo che il produttore di chip e smartphone ha pubblicato una guida sugli utili per i primi tre mesi del 2021.

Samsung ha dichiarato di aver stimato l’utile operativo per il trimestre a 9,3 trilioni di won coreani (8,3 miliardi di dollari), in crescita del 44% rispetto a un anno fa. La società non ha fornito un’analisi dettagliata, prevista per la fine di questo mese.

L’indice Hang Seng di Hong Kong è sceso dello 0,65% poiché il mercato è tornato al commercio dopo essere stato chiuso da venerdì.

Anche le azioni della Cina continentale sono state scambiate al ribasso: il composito Shanghai è sceso dello 0,53% mentre la componente Shenzhen è scesa dell’1,14%.

In Giappone, il Nikkei 225 è stato scambiato leggermente al rialzo. L’indice Topix è salito dello 0,38%.

USA perdono il record, ma restano in focus

Durante la notte, i tre principali indici di Wall Street hanno chiuso al ribasso, un giorno dopo che l’S&P 500 e il Dow Jones sono saliti a livelli record guidati dall’ottimismo sull’occupazione e dai dati sul rimbalzo economico.

Il Dow è sceso dello 0,3%, l’S&P 500 ha perso lo 0,10% e il Nasdaq Composite ha ceduto lo 0,05%.

Gli investitori hanno soppesato gli ultimi rapporti sulle offerte di lavoro, che ha mostrato che i posti vacanti sono saliti a un massimo di due anni a febbraio, mentre le assunzioni hanno avuto il suo più grande balzo in nove mesi tra l’aumento delle vaccinazioni e lo stimolo aggiuntivo del Governo.

Con la prossima stagione degli utili che dovrebbe mostrare una crescita dei profitti S&P del 24,2% rispetto all’anno precedente, secondo i dati di Refinitiv, gli investitori svaluteranno se i risultati aziendali confermeranno ulteriormene i recenti dati economici positivi.

Intanto, i rendimenti del Tesoro a cinque sono scesi bruscamente allo 0,874%, pesando sul dollaro.

Il rendimento del Tesoro a cinque anni è visto come un importante barometro di quanta fiducia gli investitori ripongono nella promessa della Federal Reserve di non aspettarsi di aumentare i tassi di interesse fino al 2024.

(Violetta Silbestri – Money.it)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui