Con la pandemia è calata l’aspettativa di vita in Europa

23

Nell’anno del Covid è stata registrata una diminuzione in quasi tutti i 27 Stati Ue, la più marcata in Spagna (-1,6 anni rispetto al 2019). In Italia calo di 1,2 anni, da 83,6 a 82,4 anni 

Nel 2020, l’anno del Covid-19, torna a calare l’aspettativa di vita nella stragrande maggioranza degli Stati dell’Unione europea dopo anni di aumenti costanti. E’ quanto risulta dagli ultimi dati pubblicati dall’Eurostat.

La diminuzione maggiore è stata registrata in Spagna con un calo di 1,6 anni rispetto al 2019, seguita da Bulgaria (-1,5), LituaniaPolonia e Romania (-1,4). In Italia il calo è stato di 1,2 anni con l’aspettativa di vita passata da 83,6 a 82,4 anni.

In Spagna, un neonato nel 2020 potrebbe aspettarsi di vivere 82,4 anni, rispetto agli 84 anni del 2019, il che significa che l’aspettativa di vita sia tornata al livello registrato nel 2010. Germania e Francia hanno registrato rispettivamente un calo di 0,2 e 0,7 anni.

Restano invariati i dati di Cipro e Lettonia mentre aumenta, anche se di poco (+0,1), l’aspettativa di vita in Danimarca e Finlandia.

(Agi)

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui