La mamma di Denise in attesa dell’esame di sangue e Dna della ragazza in Russia

44

Tanta speranza ma anche cautela: “Non vogliamo illuderci”

“La speranza di trovare e riabbracciare Denise non è mai mancata”. Piera Maggio, mamma di Denise Pipitone, scomparsa quando aveva 4 anni, è in attesa di notizie dalla Russia.

“In questi anni – afferma  in un audiomessaggio trasmesso  su Canale 5 in esclusiva a “Domenica Live – l’abbiamo sempre cercata, anche in tutte quelle segnalazioni, avvistamenti, che poi sono risultate nulle. Anche in questo caso andremo cauti, si proseguirà con la comparazione del gruppo sanguigno e se sarà il caso procederemo con il Dna”.

In attesa che domani la televisione russa renda noti i risultati degli esami di laboratorio sul prelievo di sangue da Olesya Rostova, ovvero se sia effettivamente sua figlia Denise Pipitone scomparsa a Mazara del Vallo il primo settembre del 2004, Piera Maggio ha dichiarato: “La storia di questa ragazza ci ha colpito perché è simile alla nostra Denise, per cui speriamo si possa giungere presto a una soluzione definitiva. Tutto ciò è molto stancante. Siamo e rimaniamo veramente cauti, ci speriamo tanto però allo stesso tempo non vogliamo illuderci”.

(Agi)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui