Scuola in Umbria, tutti d’accordo per il rientro in classe dal 7 aprile fino alle prime medie

60

Riaprire le scuole fino alla prima media, anche in zona rossa, dopo Pasqua. E’ la priorità fissata dal premier Mario Draghi, in base alla quale 6 studenti su 10 rientreranno nelle loro classi, ovvero 5,3 milioni di alunni, quasi 4 milioni in più rispetto alle ultime settimane.

La nuova mappa dal 7 aprile vedrà invece 3,2 milioni di studenti (il 37,6%) che continueranno a seguire in Dad da casa (erano 6,9 milioni nei giorni scorsi) e 5,3 milioni nelle aule, pari al 62,3% (erano solo 1,6 milioni)

Fino al 7 aprile, però, sulle scuole varrà ancora la regola generale che prevede tutto chiuso in zona rossa e apertura fino alle medie in zona arancione. Alcune regioni, però, già da lunedì 29 marzo andranno in ordine sparso, con alcune in rosso che riaprono gli istituti e altre in arancione che tengono chiuse le scuole.

In Umbria, regione in arancione, con un’ordinanza del 19 marzo scorso si è stabilito che, dal 22 marzo al 6 aprile 2021, in tutto il territorio regionale le attività scolastiche e didattiche di tutte le classi delle scuole secondarie di primo e secondo grado, statali e paritarie, devono essere svolte esclusivamente con modalità a distanza.
A fronte delle nuove disposizioni è stato discusso il piano di rientro in Giunta. Tutti d’accordo per la data del 7 aprile per quanto riguarda le prime medie, ma la Regione vorrebbe gradualità per gli altri.

(QuotidianodellUmbria)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui