La Campania passa in arancione e per 8 Regioni è rosso almeno fino al 20 aprile

63

In base ai dati che saranno analizzati domani dalla Cabina di regia solo una Regione cambia colore da martedì 6. Veneto e Provincia di Trento sperano nell’arancione dal 13 aprile

Una Regione passa dal rosso all’arancione, tutte le altre restano nello scenario in cui si trovano. Otto realtà locali però sono destinate a rimanere nella zona con più restrizioni almeno fino al 20 di aprile, cioè per altri 15 giorni a partire da lunedì prossimo.

I dati sui quali si baserà domani il monitoraggio della Cabina di regia dell’Istituto superiore di sanità e del ministero alla Salute raccontano di un’epidemia che ha un’alta incidenza ancora in molte aree del Paese. I casi settimanali per 100mila abitanti saranno più di 250 (circostanza che colloca in uno scenario rosso) certamente in Valle d’Aosta, Piemonte, Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Puglia, Lombardia e Toscana.

Ad altissimo rischio ci sono le Marche, per le quali decideranno tutto i numeri dei nuovi contagi di oggi ma che sono a un passo da quel 250. Siccome la regola posta dal governo prevede che chi è in rosso debba avere per almeno due settimane dati da arancione per poter passare in quel colore, tutte questo realtà locali dovranno aspettare il 20 di aprile prima di cambiare zona. Sempre che i numeri dei prossimi due monitoraggio siano buoni. Per lo stesso motivo, il 13 potrebbero essere “liberate” e tornare in arancione il Veneto e la Provincia di Trento che questa settimana hanno un’incidenza inferiore a 250.

Intanto è certo che la Campania anche domani, come venerdì scorso, avrà numeri da arancione, e quindi passerà in quel colore. Sarà l’unica regione a spostarsi nella settimana dopo Pasqua. Nessun altro dovrebbe migliorare e nemmeno peggiorare, visto che non risultano realtà con Rt in crescita. D’altronde l’epidemia in Italia sta leggermente rallentando, cosa che produce anche un calo dell’indice di replicazione.

Alla fine del monitoraggio, dunque, resteranno rosse Valle d’Aosta, Piemonte, Emilia-Romagna, Friuli, Puglia, Lombardia, Toscana, Marche, Veneto, Calabria e Provincia di Trento. In arancione tutte le altre. Sabato, domenica e lunedì prossimo, come noto, tutto il Paese sarà zona rossa per le festività pasquali.

Spetterà comunque ai tecnici della Cabina di regia analizzare domani i dati di tutte le Regioni e decide quali debbano spostarsi. Andrà chiarita anche la situazione della Sicilia, che dopo l’inchiesta penale che ha portato alle dimissioni dell’assessore alla Salute, ha avuto dei problemi a trasmettere i dati.

(La Repubblica)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui