Biden lancia piano da 2 mila miliardi per le infrastrutture, “creerà milioni di posti di lavoro”

58

Il presidente: dobbiamo ricostruire l’America, sostegno sia bipartisan. In otto anni sarà riammodernata la rete dei trasporti

Il presidente Usa Joe Biden, lancia un piano da 2.000 miliardi di dollari che in otto anni porterà ima serie di grandi opere, dalle strade ai ponti, dal completamento della banda larga all’ammodernamento della rete elettrica e di quella idrica. L’obiettivo è cominciare a ricostruire l’America e creare milioni di posti di lavoro. Cinque mesi dopo l’elezione alla Casa Bianca, Biden quindi rilancia la sfida economica avviata con l’American Rescue Plan da 1.900 miliardi per salvare l’economia Usa dalla pandemia.Con questo piano punta anche a rimodellare l’economia Usa affrontando anche le questioni dei cambiamenti climatici e delle ineguaglianze sociali e razziali.

“Sostegno sia bipartisan”

Il presidente ha detto che si attende un sostegno bipartisan al Congresso: “Le divisioni del momento non ci dovrebbero impedire di fare le cose giuste per il futuro,” ha detto presentando a Pittsburgh, nella sua Pennsylvania, il piano di investimenti infrastrutturali che cercherà di pagare con un aumento sostanziale delle tasse alle aziende. E’ previsto infatti un aumento della pressione fiscale sulle grandi società e sulle multinazionali: innalzando l’aliquota dal 21 al 28% e tassando anche i profitti guadagnati all’estero.

Mai così tanti investimenti dagli anni ’60

Negli Stati Uniti “non si erano mai visti tanti investimenti dagli anni ’60, da quando abbiamo vinto la corsa allo spazio”, ha sottolineato la Casa Bianca. “Ci aiuterà a vincere la competizione globale con la Cina”, ha assicurato Biden. Ma il suo precedessore Donald Trump ha definito il piano “un attacco crudele al sogno americano, con l’aumento maggiore delle tasse nella storia d’America”.

(Agi)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui