Covid, situazione il 30 marzo 2021: 16.017 casi e 529 morti, positività giù al 5,3%

52

In leggera diminuzione le terapie intensive. La regione con più contagi giornalieri è la Lombardia (+3.271), seguita da Piemonte (+1.861), Lazio (+1.593), Puglia (+1.527), Emilia Romagna (+1.187) e Veneto (+1.130). I casi totali salgono a 3.561.012. In leggero calo il numero dei guariti, 18.687 (ieri 19.725), per un totale di 2.889.301

Sono 16.017 i nuovi casi Covid in Italia nelle ultime 24 ore, in aumento rispetto ai 12.916 di ieri ma, come sempre il martedì rispetto al lunedì, con molti più tamponi: 301.451, 145mila più di ieri. Tanto che il tasso di positività è in netto calo, dall’8,2 al 5,3%.In forte incremento invece i decessi, 529 (ieri 417), per un totale di 108.879 vittime da inizio pandemia.

Piccolo segnale positivo per le terapie intensive, dopo settimane di aumento (raggiunto ormai il 41% dei posti letto occupati, ben oltre la soglia di rischio del 30%): 5 unità in meno (ieri +42), con 269 ingressi del giorno, e sono ora 3.716. Ancora in crescita invece, anche se limitata, i ricoveri ordinari: +68 (ieri +462), per un totale di 29.231. E’ quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute.

La regione con più contagi giornalieri è la Lombardia (+3.271), seguita da Piemonte (+1.861), Lazio (+1.593), Puglia (+1.527), Emilia Romagna (+1.187) e Veneto (+1.130). I casi totali salgono a 3.561.012. In leggero calo il numero dei guariti, 18.687 (ieri 19.725), per un totale di 2.889.301.

Per il secondo giorno di fila, essendo la somma di guariti e deceduti superiore ai nuovi casi, cala il numero delle persone attualmente positive: 3.161 in meno (ieri -7.242), che scende a 562.832. Di questi, 529.885 pazienti sono in isolamento domiciliare.

(Agi)

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui