Giovani fuori controllo a Terni: arrestato l’accoltellatore della rissa di sabato

124

Nonostante un weekend all’insegna delle chiusure, con locali e negozi serrati, non sono mancati gli assembramenti nel centro di Terni, preso d’assalto da centinaia di giovani, molti dei quali senza mascherina.

Al non rispetto delle regole anti-Covid, si sono sommate risse, coltellate e fiumi di alcol che hanno quasi portato una sedicenne al coma etilico.

Il sindaco di Terni, Leonardo Latini, ha chiesto d’urgenza un incontro del comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica in Prefettura, al fine di diramare nuovi provvedimenti per aumentare ulteriormente il controllo, malgrado le restrizioni già in vigore.

LA RISSA IN VIA FRATTI

Nella tardo pomeriggio di sabato 6 marzo, è scoppiata una violenta rissa tra giovani in Via Fratti, dove un 24enne ternano è stato accoltellato e ferito. Nella serata dello stesso giorno, la Squadra Mobile ha rintracciato l’autore delle lesioni da taglio inferte al ragazzo: si tratta di un 30enne ternano pluripregiudicato, anche per reati contro la persona. L’uomo è stato rintracciato dagli operatori di Polizia nei pressi della sua abitazione.

All’aggressore, arrestato, è stata contestata l’accusa di lesioni aggravate. Lo stesso 30enne aveva ferito, involontariamente, nel 2015 un vicino di casa, mentre stava impugnando sul terrazzo di casa sua una pistola dalla quale era partito inavvertitamente un colpo. Era stato quindi già condannato a 3 anni e 5 mesi di reclusione.

Il 24enne accoltellato, a seguito delle ferite, è stato ricoverato presso il Santa Maria di Terni e suturato alla mano ed alla gamba.

Nella stessa serata sono stati denunciati per rissa dalla Polizia di Stato tre giovani coinvolti in una lite occorsa in Via Sant’Alò.

I tre ternani rispettivamente di 20, 23 e 24 anni, già noti agli Uffici, non hanno saputo dare alcuna giustificazione in merito ai motivi alla base del loro comportamento. Tutti sono stati sanzionati anche per la violazione delle misure anti-Covid.

Il sindaco Latini ha espresso il suo “apprezzamento, così come tutti i nostri concittadini, per l’operato delle Forze dell’Ordine e ringrazio in particolare la Questura che anche stavolta, in maniera molto tempestiva, ha individuato e assicurato alla giustizia l’autore dell’accoltellamento di ieri sera e i partecipanti alla rissa. Un segnale importante a dimostrazione che a Terni le regole ci sono, vengono fatte rispettare e chi le viola ne paga le conseguenze”.

“La situazione come sappiamo non è semplice sotto molti aspetti – ha aggiunto il sindaco di Terni – e soprattutto stiamo tutti vivendo una fase molto particolare e prolungata nella quale sono completamente cambiate le modalità della nostra vita in comune e sono diminuite, se non azzerate, le occasioni di socializzazione sana per i giovani. Anche per questo, per verificare insieme alle altre istituzioni coinvolte la situazione e le misure ulteriori da adottare, ho chiesto a Sua Eccellenza il Prefetto la convocazione del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica che si riunirà già nella giornata di domani (oggi, ndr) a dimostrazione della grande sintonia su questi temi tra tutte le istituzioni coinvolte”.

(QuotidianodellUmbria)

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui