Non è l’arena, Rocco Casalino scappa dall’inviata di Giletti: Arcuri, Benotti e Conte, l’imbarazzo dell’ex portavoce

247

Di fiato per correre, Rocco Casalino, ne ha da vendere. Per rispondere alle domande di Francesca Carrarini, inviata di Massimo Giletti per Non è l’Arena, no.

La giornalista voleva chiedere all’ex portavoce del premier Giuseppe Conte un commento su Mario Benotti, il consigliere e imprenditore coinvolto nella vicenda delle mascherine che di fatto ha portato alla sostituzione del commissario straordinario all’emergenza Covid Domenico Arcuri.

L’imbarazzo dalle parti di chi sedeva a Palazzo Chigi (e che Arcuri ha piazzato e difeso al vertice della piramide) è palpabile, e forse per questo Casalino, appena vede la giornalista di Giletti, inizia a correre velocissimo. Scena che si ripete un’altra volta, con scatti e contro-scatti. Una scena piuttosto raggelante. E Sandra Amurri, in studio a La7, tuona: “Uno che fino all’altro giorno faceva il giro delle televisioni per presentare il suo libro oggi non ha neanche l’educazione di fermarsi con una collega e dire ‘Guarda, di questo argomento io non parlo'”. Giletti in parte lo difende: “Mi ha mandato un messaggio sul telefonino, mi ha detto di essere pronto a chiarire”. “Tutti pronti, ma non si vede mai nessuno”, aggiunge sarcastica la Amurri.

E Tommaso Cerno, giornalista e senatore del Gruppo Misto, chiama in causa anche Mario Draghi: “Ha sostituito Arcuri con un generale degli Alpini e non ha detto una parola, forse avrebbe dovuto spiegare perché fa le cose, altrimenti rimane questo alone…”.

(Libero)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui