METTI IN PIEGA LA SOLIDARIETA’; LA PAROLA ALLA PARTNER-SHIP LA BANCA DEI CAPELLI.

381

Sabato 6 marzo 2021, abbiamo avuto il piacere di incontrarci se pur virtualmente, il Presidente della Banca dei capelli, Francesco Chimienti e l’Avvocato  Angela Attollino, che si occupano insieme degli aspetti organizzativi e legali dell’Associazione.

La video conferenza è stata coo-condotta dal Presidente del L’Agone Giovanni Furgiuele, che sostiene il progetto dell’ Associazione No Profit L’agone nuovo con  presenza e disponibilità nella promozione e divulgazione tramite il proprio giornale locale  e online e  dalla d.ssa Rosaria Giagu, psicologa e psiconcologa  ideatrice e referente del progetto privato-sociale, Uno Spazio per te, che ha come mission quello di offrire  sostegno psicologico e psiconcologico,  favorendone l’accessibilità con l’adozione di  tariffe calmierate, a tutela del diritto alla salute, con sede a Bracciano e da cui è partita l’iniziativa Metti in Piega la solidarietà, sostenuta da ben 13 associazioni e sponsorizzata da Atleti al tuo Fianco, con cui USPT è in stretta collaborazione.

 

VIDEO

https://youtu.be/xrHUQQOxDys

 

BANCA DEI CAPELLI

Il tema centrale dell’incontro è stato quello di dare un meritato spazio alla Banca dei capelli,  il cui protocollo d’intesa con Uno Spazio per te, ha permesso di dare forma e avviare la campagna di sensibilizzazione che contempla l’adesione  dei saloni di parrucchieri sull’area territoriale dei comuni del lago, principalmente Bracciano  e Anguillara Sabazia  con negozi  distaccati su Nepi, Oriolo Romano e Campagnano di Roma, per la donazione e la raccolta di capelli, destinati a facilitare la distribuzione di parrucche per pazienti oncologiche.

Questa è una premessa importante perché la scelta della partner ship è stata studiata e selezionata  con cura da Uno Spazio per Te, proprio per garantire alla campagna la serietà e la sicurezza sull’effettiva destinazione dei capelli che sono l’oggetto della donazione: La Banca dei capelli è stata una delle prime realtà che opera a livello Nazionale senza alcun fine di lucro e sviluppa la propria attività sul concetto di solidarietà proprio per  offrire un servizio di inestimabile valore dedicato alla pazienti oncologiche se si trovano a perdere i capelli, per effetto, se pur transitorio, delle chemio terapie. Era dunque un incontro già segnato e tracciato dalle intenzionalità delle due realtà associative,  quello tra USPT e La Banca dei Capelli,  che accogliendo  con grande disponibilità l’iniziativa, ha accettato  di rappresentare dunque il nostro punto di “snodo” fondamentale, di trasformazione tra le donazioni delle persone che attraverso un piccolo gesto, che può essere anche una semplice treccina, può contribuire a restituire qualcosa di molto più prezioso di quella che sembra apparentemente la donazione di una parrucca; contribuisce a restituire  integrità, dignità  e una diversa possibilità alle persone che si trovano ad affrontare percorsi faticosi e dolorosi, dove la perdita dei capelli, spesso  icona della femminilità, soprattutto nella nostra cultura, rappresenta anche una perdita d’identità che può essere devastante per chi, come le pazienti oncologiche,  si trova in momenti di grande fragilità emotiva.

INFORMAZIONI OPERATIVE

Il presidente ha spiegato in maniera molto chiara la modalità di collaborazione e gli accordi con le diverse aziende; La Banca dei Capelli  riceve le  donazioni, passandole alle aziende convenzionate che a loro volta le riconoscono le parrucche, che vengono distribuite, sulla base delle richieste che arrivano da tutto il territorio Nazionale. Ad oggi la banca dei Capelli ha consegnato, 662 parrucche, in maniera del tutto gratuita, sia organiche che sintetiche, a seconda delle disponibilità delle stesse Aziende. Le caratteristiche indispensabili per la donazione sono principalmente tre; una lunghezza di almeno 25/27 cm, un colore uniforme, meglio se naturale, ma nel caso vanno bene anche trattati, purchè monocolore e terzo ma non meno importante punto è rappresentato dall’accortezza nell’assicurarsi che i capelli raccolti, siano bene asciutti, per permettere una buona conservazione.

La donazione è qualcosa di molto potente perché spinto e sostenuto dal potere dell’amore che non conosce ostacoli; e quando le cose si fanno con amore, l’energia con cui questa catena di solidarietà si snoda e si rinforza ad ogni passaggio,  assume  sempre più, magiche sfumature che accarezzano la nostra più profonda essenza. Ed è proprio in quella profondità della nostra anima  che si genera il processo di guarigione che si espande fino al nostro corpo e anche oltre.

LA RETE E I LORO PARTNERS

La rete della solidarietà, rappresenta il canale su cui si muove e si trasferisce questa energia che di per se ha un potere guaritore e terapeutico proprio perché nasce da gesti nobili e generosi: Tutto questo sta dando vita a quella che abbiamo deciso di chiamare  la Mappa del cuore, che si sta costruendo tra i vari saloni che stanno aderendo con entusiasmo all’iniziativa, che si può seguire sulle pubblicazioni e gli aggiornamenti della pagina  fb e Istagram,  di  “Uno spazio per te”,  ed è condivisa da  Atleti al tuo fianco e della Body Art Therapy Italia e dal sito  www.lagone.it .

Vanno ringraziati tutti, ma in particolar modo la ASLRM4 che con il Dr. Mario Rosario D’Andrea ha creduto nel progetto sottoscrivendo il Protocollo d’intesa con il Direttore Generale ASLRM4 Giuseppe Quintavallle. Altro Partner importante è il nostro Parco di Bracciano Martignano che con il Presidente Vittorio Lorenzetti e il Direttore Daniele Badaloni, entusiasti di questo progetto solidale, metteranno a disposizione sia dei malati oncologici ma di tutti dei percorsi all’interno dell’area, affinchè tutti possano fare delle lunghe e salutari passeggiate.

CONCLUSIONI

Ma questa mappa rappresenta solo una piccola parte di quella grande, immensa catena di persone che attraverso la diffusione,la donazione, la sensibilità e  la presenza permettono a tutti noi, pazienti oncologici e non, di sentire che facciamo parte di una rete che esiste e sostiene con forza, consistenza ma soprattutto con amore le nostre vite.

Grazie infinite a tutte le persone che stanno collaborando e che, sono convinta saranno sempre più numerose, perché  le emozioni che percepiamo e viviamo si autoalimentano, e questo vale per tutte con la differenza che l’Amore chiama Amore con una  impensabile quanto sublime  moltiplicatore esponenziale.

d.ssa Rosaria Giagu

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui