Malan (Forza Italia) vorrebbe affossare la legge Zan, il Pd insorge: “Parole inaccettabili”

119

Il senatore di Forza Italia afferma (sbagliando) che la Legge Zan “equiparerebbe chi si oppone alle adozioni per le coppie omosessuali a chi fa propaganda nazista”

 

È un punto su cui la discussione è impossibile: per la destra, la Legge Zan continua ad essere fonte di mal di stomaco, perché non riescono ad accettare che la discrminazione delle persone Lgbtqi+ sia riconosciuta come un problema. E Lucio Malan, senatore di Forza Italia, oggi lo ha ribadito per l’ennesima volta: “Nel momento in cui, con il grande impegno di tutti, si è formato un governo di larghissima coalizione per affrontare l’emergenza nazionale sanitaria ed economico-sociale studiando misure da condividere nonostante le differenze, Nicola Zingaretti tira fuori la ultra divisivo ddl Zan”.

“Del tutto inopportuno – prosegue – creare divisione in un momento come questo tentando di introdurre una legge che colpirebbe gravemente la libertà di espressione, la libertà religiosa e la libertà educativa. Una legge che equiparerebbe chi si oppone alle adozioni per le coppie omosessuali a chi fa propaganda nazista, una chiesa al Ku Klux Klan. Se Zingaretti ha problemi interni al PD li risolva in altri modi, non imponendo ai bambini l’indottrinamento delle associazioni LGBT nelle scuole”.
Parole durissime che esacerbano la questione e mettono in mezzo la solita voluta mistificazione della Legge Zan, che nulla ha a che vedere con le adozioni. Ma la destra ha capito che l’unico modo per non far passare una legge che, peraltro, è solo un primo di tantisismi passi verso una società più civile, ha capito che deve inventare per indignare il loro elettorato di ultraconservatori.
“Il senatore Malan deve avere maggiore rispetto del Parlamento. Il disegno di legge Zan, ora all’attenzione del Senato, è stato approvato a larga maggioranza e a voto segreto dalla Camera, evidentemente anche con il contributo di deputati di Forza Italia. Il segretario del Pd Zingaretti fa bene a chiedere che l’iter legislativo di questa proposta venga completato al Senato. È una legge di civiltà e di buonsenso che contribuirà ad aumentare i diritti riconosciuti nel nostro Paese e che nulla a che fare con la caricatura disegnata da Malan”. Lo dice il senatore Franco Mirabelli, vicepresidente vicario del gruppo del Pd.
“L’idea che una maggioranza larghissima come quella che sostiene il governo Draghi – sottolinea Mirabelli – possa essere usata per impedire al Senato di approvare norme che provengono dalla Camera è davvero singolare. Le sue parole – conclude Mirabelli – sono inaccettabili”.

(Globalist)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui