Riserva Monterano: decolla il turismo di prossimità.

185

Da sabato in vigore i primi provvedimenti per rispondere al boom di turisti del week-end

Le centinaia di macchine che si sono riversate a Monterano domenica scorsa, primo mite week-end invernale, hanno spinto l’Amministrazione Comunale di Canale ad anticipare i tempi per quei provvedimenti che si ritenevano necessari per la Primavera.

Con l’Ordinanza Sindacale n.3 del 23 scorso sono state varate le prime urgenti misure per vivere la bellezza della Riserva Naturale Monterano in sicurezza e civiltà.

“In questi quattro anni di mandato – commenta il Sindaco di Canale, Alessandro Bettarelli – abbiamo lavorato con associazioni, Riserva e Università Agraria per rimettere il nostro appeal turistico al centro dell’azione amministrativa. Il ritorno delle produzioni cinematografiche e degli spot pubblicitari, il riconoscimento “Spighe verdi” e dei “Luoghi del cuore” FAI hanno aperto la strada, riportando Canale Monterano al centro di un’attenzione mediatica non solo locale. Il trentennale della Riserva e il 350° del Sacro Eremo di Montevirginio hanno riacceso dibattiti e prospettive. Il primo posto tra i piccoli “Comuni Ricicloni” del Lazio per raccolta differenziata ha dimostrato la volontà e la capacità di una Comunità di far bene. Infine, solo qualche giorno fa, il settimo posto nei piccoli Comuni d’Italia per percentuale d’aumento dei residenti ha segnato un’inversione di tendenza e portato al record storico di 4.250 residenti al 31 Dicembre 2020. Le prime settimane del 2021 hanno però dimostrato che, pur se ancora in pieno inverno, gli arrivi turistici dei week-end sono ormai un fenomeno costante e non legato alla stagionalità o a una manifestazione particolare.”

“Provvedimenti urgenti – continua Bettarelli – non erano più rimandabili e abbiamo deciso quindi di partire con misure che consentano di accogliere queste persone in sicurezza, decoro e ordine. Sentite la locale Università Agraria e la Direzione della Riserva Naturale Regionale Monterano e condiviso con loro le misure da prendere, abbiamo modificato la viabilità nei giorni festivi e pre-festivi delle aree limitrofe alla Riserva Naturale per evitare ingorghi e parcheggi selvaggi, predisponendo aree di sosta che possano stabilmente accogliere un gran numero di visitatori, regolando inoltre le regole basilari d’ingresso in un’area protetta per non arrecare pericolo agli altri e a se stessi. Primi passi verso una fruizione turistica del nostro territorio che possa coniugare sostenibilità ambientale, sicurezza, turismo di qualità e ricadute economiche sul territorio.”

“Questi primi provvedimenti urgenti – spiega il Vice Sindaco con delega alla Riserva, Stefano Ciferri – si inseriscono in un programma più ampio di valorizzazione della nostra Riserva partito con questa Amministrazione con l’obiettivo di potenziare il valore storico, paesaggistico e naturalistico del sito. Tanto per intenderci, all’inizio del nostro mandato non esisteva un progetto sulla Riserva, ma questa Amministrazione ed il sottoscritto ha veicolato le idee in interventi reali e in reperimento di risorse. Ricordo i quasi 100.000 euro ottenuti per riqualificare il sentiero rosso Diosilla-Monterano, un percorso unico nel suo genere sospeso su una splendida forra tufacea o i 70.000 euro ottenuti per la progettazione esecutiva dell’illuminazione scenografica di Monterano o gli altri 100.000 euro destinati a lavori di messa in sicurezza delle murature di Monterano.“

“Un turismo ambientale nel nostro territorio – conclude il Direttore della Riserva, Fernando Cappelli – che dovrà coniugare la tutela della biodiversità, la conoscenza della storia dei luoghi, della quiete e dei rumori della natura, del paesaggio e del rispetto nei confronti di quanti ancora operano sul territorio con attività agro-silvo-pastorali, con il tanto atteso indotto economico delle Comunità coinvolte, non più ‘comparse’ ma ‘attori principali’ della conservazione di patrimoni da consegnare alle future generazioni”.

—-

I principali provvedimenti in vigore da sabato 27 Febbraio 2021.

  1. VIABILITÀ NEI GIORNI FESTIVI E PRE-FESTIVI:

VIA DEI GROTTINI (tratto: bivio strada provinciale Braccianese Claudia / bivio Via Solfatara):

  • divieto di sosta ambo i lati;
  • divieto di accesso dalla Strada Provinciale Sp3A (strada provinciale Braccianese Claudia) in direzione Area di sosta “Diosilla”, eccetto veicoli autorizzati, bus, mezzi delle forze dell’ordine e di soccorso, veicoli a servizio delle persone diversamente abili e nei casi di necessità e urgenza.

STRADA COMUNALE PALOMBARA – MONTERANO (tratto: impianti sportivi in località Fontana/bivio strada comunale Monterano vecchio):

  • divieto di sosta ambo i lati;
  • divieto di accesso dalla Strada comunale Monterano vecchio fino agli impianti sportivi in località Fontana (eccetto autorizzati);

STRADA COMUNALE MONTERANO VECCHIO (tratto: bivio strada comunale Palombara – Monterano in località Comunaletto/bivio strada comunale dei Casalini):

  • divieto di sosta ambo i lati;
  • divieto di accesso dal bivio con Strada comunale dei Casalini fino al bivio con strada comunale Palombara – Monterano (dopo apposizione di segnaletica stradale dedicata e ad eccezione dei proprietari d’immobili e/o residenti formalmente autorizzati dall’Amministrazione comunale);
  1. AREE DI SOSTA TEMPORANEE PER VEICOLI:
  • Area di sosta Casale de’ Persi (40 posti): area censita nel Nuovo Catasto dei Terreni del Comune di Canale Monterano al foglio n. 15 mappale n. 66;
  • Area di sosta “Diosilla” (20 posti): area censita nel Nuovo Catasto dei Terreni del Comune di Canale Monterano al foglio n. 22 mappale n. 4;
  • Area di sosta del Comunaletto (400 posti): da usare in via eccezionale solo qualora l’area di Casale de’ Persi non fosse sufficiente alla sosta dei veicoli dei visitatori. L’area è situata nell’adiacenza della strada comunale Monterano vecchio in località “Comunaletto”, terreno in strada vicinale Sassone, di proprietà comunale, censito nel Nuovo Catasto dei Terreni del Comune di Canale Monterano al foglio n. 12 mappale n. 49;
  1. NEI GIORNI FESTIVI E PRE-FESTIVI, ALL’INTERNO DELLA RISERVA NATURALE REGIONALE MONTERANO, OBBLIGO DI TENERE CANI AL GUINZAGLIO E OBBLIGO, NELL’ANTICO ABITATO DI MONTERANO, DI USO DI CAVALLI DA TURISMO EQUESTRE ESCLUSIVAMENTE ALL’ANDATURA DEL PASSO.
  2. OBBLIGO DI CHIUSURA DI CANCELLI E CHIUDENDE LUNGO LA VIABILITÀ PUBBLICA E DI USO COLLETTIVO, FUNZIONALI ALLE ATTIVITÀ AGRO-SILVO-PASTORALI, NELL’INTERO TERRITORIO COMUNALE ED IN PARTICOLARE ALL’INTERNO DELLA RISERVA NATURALE REGIONALE MONTERANO.
  3. DIVIETO ASSOLUTO DI SALIRE E ACCEDERE AI MONUMENTI E A TUTTI GLI EDIFICI DELL’APPARATO RUDERALE DELL’ANTICO ABITATO DI MONTERANO (AD ECCEZIONE DEGLI ACCESSI ESPRESSAMENTE AUTORIZZATI DAGLI ENTI PROPRIETARI: COMUNE DI CANALE MONTERANO ED UNIVERSITÀ AGRARIA DI CANALE MONTERANO).
  4. DIVIETO ASSOLUTO DI BIVACCO IN PROSSIMITÀ DEI MONUMENTI E DI TUTTI GLI EDIFICI DELL’APPARATO RUDERALE DELL’ANTICO ABITATO DI MONTERANO.
  5. DISPOSITIVI IGIENICO-SANITARI:
  • Predisposizione di bagni chimici anti-Covid da collocare all’ingresso principale della Riserva presso l’area di sosta di Casale-Persi, incaricando l’Area Tecnica Comunale in merito alla predisposizione del provvedimento.

Canale Monterano, 26/02/2021, l’Amministrazione Comunale

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui