Botticelle, il Campidoglio non applica il regolamento e il Tar le lascia libere di circolare

194

Il tribunale amministrativo accoglie le osservazioni dell’associazione dei vetturini e dà (almeno per ora) il via libera alle carrozzelle

Ci sarà tempo (forse) per vederle confinate nei parchi, come vorrebbe la giunta grillina: per il momento le botticelle possono ancora circolare in città. Il via libera, almeno temporaneo, ai vetturini romani è scritto nero su bianco in un decreto cautelare dei giudici del Tar. La giustizia amministrativa ha accolto le osservazioni  formulate da Andrea Ippoliti il legale della Nuova associazione vetturini romani (Naver) presieduta da Angelo Sed.

Poiché il Campidoglio non ha ancora provveduto all’applicazione del nuovo regolamento sulla circolazione delle botticelle, che prevede l’indicazione a ogni vetturino del parco pubblico all’interno del quale poter esercitare la professione, su istanza di Ippoliti  il Tar ha rigettato con un decreto la richiesta di sospensiva del regolamento, perché non è ancora attuato.

“Sabato scorso – spiega Ippoliti – la polizia locale aveva fermato tutte le botticelle, ordinando ai conducenti di tornare in stalla perché, per via del regolamento, secondo loro le carrozze non potevano più circolcare in città. Ma non è’ così perché l’iter del comune non è concluso”. Il tribunale ha confermato.

Lo stragemma legale ha funzionato. Il Tar dovrà pronunciarsi sulla sospensiva del regolamento il 17 marzo, ma fino ad  allora e in ogni caso fino a quando il Comune non assegnerà le nuove aree di lavoro ai vetturini, le botticelle possono circolare nel cuore di Roma.

(La Repubblica)

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui