Istituto comprensivo di Bracciano: giornata internazionale contro il bullismo e cyberbullismo

837

Per celebrare efficacemente la giornata internazionale contro il fenomeno del bullismo e del cyberbullismo che ricorre domenica 7 Febbraio, l’Istituto comprensivo di Bracciano,

 

da sempre molto attento ed impegnato nei confronti della delicata tematica, in collaborazione con l’associazione culturale “Percorsi di crescita” con  la quale ha già avuto il piacere di collaborare, ha voluto organizzare, per lunedì 8 febbraio, dalle ore 10:00 alle ore 13:00, un contest on line, su piattaforma Zoom, per avvicinare gli alunni, suddivisi in team corrispondenti alle singole classi prime, seconde e terze medie, agli auspicabili comportamenti corretti  e solidali.

Allo scopo di arginare, attraverso un approccio ludico- educativo, i fenomeni del bullismo e del cyberbullismo, la nostra scuola, “S. Giovanni Bosco”, in accordo con la suddetta associazione, presieduta dalla dott.ssa Garofalo M, ha permesso, agli studenti delle medie, la partecipazione ad un Virtual Game con percorsi e risultati diversi a seconda delle scelte di gruppo effettuate.

La gara, appositamente predisposta dalla psicologa e psicoterapeuta dell’associazione, dott.ssa Rosso M,  ha voluto spronare gli studenti, attraverso la partecipazione ad un contest permeato da sano spirito di competizione, a distinguere tra costruttivi valori di pacifica convivenza civile, amicizia e rispetto e valori distorti, che possono condurre  sulla strada del bullismo o dell’ancora più pericoloso ed esecrabile fenomeno del cyberbullismo,  ovvero del bullismo in rete.

Le gare, che si sono svolte su Zoom, in tre fasce orarie distinte (10:00-11:00 le classi prime, 11:00-12:00 le seconde e 12:00-13:00  le terze, ognuna dalla propria aula) hanno avuto come sfondo di gioco la mappa del nostro paese con dei punti cliccabili in cui i gruppi-classe, coadiuvati da un tutor on line ognuno in una propria breakout room, hanno dovuto  affrontare prove, quiz, puzzle, domande varie, trovandosi davanti a diverse opzioni di scelta su possibili comportamenti da “bulli” o “non bulli” ed imparando a riconoscerli e a discriminarli.

La classe che, in tempo reale ha raggiunto il punteggio più alto nell’ambito del percorso del contest, è stata proclamata vincitrice nella fascia di appartenenza ed ha vinto uno sconto per una cena all’ “American restaurant Crazy Bull” di Bracciano, sponsor di gara.

Mentre i team, suddivisi appunto per fasce di età, si sono sfidati tra loro a colpi di scelte sui comportamenti e di decisioni di gioco condivise, su facebook ha avuto luogo una diretta che, oltre al saluto  ai ragazzi da parte della dirigente di Istituto, professoressa Lolli Lucia, che ha fortemente voluto la realizzazione dell’evento, ha previsto anche la partecipazione, collegate da remoto, di varie personalità che, sul nostro territorio o al di fuori, hanno avuto a che fare, nel tempo, con tale fenomeno.

La psicologa Rosso M, ad esempio, ha potuto spiegare al pubblico, interloquendo con il  presentatore  E. Zoccarato e la  presidentessa stessa dell’associazione, posizionati in Aula Magna, i criteri adottati per la costruzione delle domande  e prove di gara; sono intervenuti alla diretta, scaglionati in una scaletta fitta di incontri, l’assessore alla Pubblica Istruzione del nostro Comune, R. Alimenti, il consigliere alla regione Lazio, E. Minnucci, la vicepreside dell’Istituto Comprensivo Calcedonia di Salerno,  maestra R. Conte, ex referente di progetto, per diversi anni, nella precedente scuola, contro bullismo e cyberbullismo. Ognuno ha voluto presentare brevemente al pubblico la propria esperienza ed ha relazionato, collegato da remoto, sull’azione di contrasto al fenomeno. Hanno partecipato alla diretta, inoltre, l’assistente sociale del nostro comune, signora Bianco G, la presidente del consiglio di Istituto, signora Brenner Capasso E ed il Capitano dell’arma dei Carabinieri, Anelli S, comandante della compagnia di Bracciano, esperto in materia.

Si è svolta inoltre la premiazione, in Aula Magna, della classe IIIG che aveva in precedenza partecipato e vinto  il contest on line, proposto dalla stessa associazione “Percorsi di crescita”, “Garbatella 3.0, orientati verso il futuro”, premiata dalla dott.ssa Garofalo, per mezzo di un libro e di un buono Amazon.

Lavorando alacremente come comunità  educante responsabile della formazione di minori e del mantenimento, per quanto possibile, del loro stato di benessere, coordinati dalla prof.ssa di Italiano Marina Perazza, i docenti di Istituto  ed in primis lo staff di Dirigenza, non si sono minimamenti risparmiati per affrontare la delicata problematica, da sempre molto a cuore all’Istituto Comprensivo di Bracciano e per poter organizzare e realizzare l’evento; affrontata attraverso l’ accattivante esperienza ludica di squadra, auspichiamo che la tematica possa riservare agli allievi, che hanno partecipato al “virtual game” nell’ambito della diretta fb, una forte motivazione, la capacità di saper decidere sempre per il meglio e con la propria testa, e di essere in grado di collocarsi orgogliosamente e con decisione dalla parte del bene. Auspichiamo fortemente inoltre che l’accattivante esperienza di gara possa  spronare tutti gli allievi che vi hanno preso attivamente parte, ad adottare costantemente, da soli o in gruppo,  comportamenti decisamente corretti, accoglienti e solidali.

Prof.ssa Grazia Lovino

VIDEO REGISTRAZIONE DELLA MANIFESTAZIONE

https://fb.watch/3wU8oLz9Uc/

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui