DIRITTI UMANI, PATRICK ZAKI LIBERO SUBITO. CERVETERI, GRANARONE ILLUMINATO DI GIALLO 

218

Patrick Zaki, studente egiziano dottorando all’Università Alma Mater di Bologna, è in carcere da un anno

Ancora non ha ricevuto un giusto processo ma da 365 giorni si trova in prigione, in Egitto con la sola colpa di aver espresso alcune opinioni politiche sui propri social network.

Come Comune di Cerveteri abbiamo aderito con convinzione all’appello lanciato da Amnesty International. Un messaggio di vicinanza verso Patrick Zaki (anche se a grande distanza) illuminando di giallo il Palazzo del Granarone.

Vogliamo che sia una luce di speranza per tutte quelle parti del mondo in cui si combatte per la libertà e la democrazia

Parlando di Patrick Zaki, il pensiero vola ad un nostro connazionale, Giulio Regeni, il ricercatore italiano ucciso proprio in Egitto nel 2016 e per il quale la sua famiglia sta ancora combattendo per avere verità e giustizia.

L’impegno per l’uguaglianza e i diritti umani non si fermerà mai. Il Comune di Cerveteri come sempre, sarà pronto a tenere sempre accesa la luce su questi due valori fondamentali e imprescindibili per la società

Alessio Pascucci

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui