Def, ‘cigno nero’ Covid affossa economia

169

Adnkronos –  Via libera del Consiglio dei ministri al Documento di Economia e finanza e allo scostamento del deficit da 55 miliardi per finanziare gran parte del Dl Aprile, atteso per fine mese. Le stime del Def tratteggiano uno scenario a tinte fosche per effetto del ‘cigno nero’ del coronavirus che hanno messo in ginocchio l’economia. La crescita crolla infatti dell’8%, il deficit lieviterà al 10,4% e il debito pubblico di quest’anno viaggerà verso il record del 155,7%.

Un’evoluzione difficile, se non impossibile, da immaginare fino a pochi mesi fa: l’Italia senza l’emergenza Covid-19 infatti avrebbe segnato un rialzo del pil dello 0,6% e un calo del disavanzo all’1,8%. Dalla crescita ai consumi, dalla spesa delle famiglie ai redditi, dall’export ai conti pubblici, il quadro invece appare molto diverso.

CRESCITA A PICCO. Previsioni alla mano, il Def indica una contrazione della crescita 2020 dell’8% per poi segnare un rimbalzo nel prossimo anno a +4,7%. In particolare lo shock diretto del lockdown sull’economia italiana per poco meno di due mesi, per l’esatteza 8 settimane, fa registrare un calo del prodotto interno lordo di 6,9 punti percentuali, condizionato anche dall’accresciuto livello di incertezza. In termini di pil nominale l’Italia rispetto al 2019 a causa del coronavirus vede andare in fumo 126 miliardi. Non solo, nell’ipotesi di uno scenario avverso con una seconda ondata di contagi il pil potrebbe calare a picco al -10,6%.

DEFICIT E DEBITO RECORD. La revisione al ribasso della crescita e le misure anti-contagio spingono al rialzo l’asticella del rapporto con deficit e debito. Il disavanzo passa dal 2,2% stimato lo scorso dicembre al ben più alto 10,4%, per poi calare al 5,7% il prossimo anno. Il debito pubblico schizza al 155,7% dal 134,8%; nel 2021 dovrebbe scendere al 152,7%. Ma il governo assicura che “è sostenibile” e “verrà ricondotto verso la media dell’area euro nel prossimo decennio”, si legge nella bozza del Def.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui